Back
Covid

Il Covid fa paura: il killer è ancora tra noi

Il Covid è tutt’altro che sconfitto. La lotta contro la Bestia dei nostri tempi è tutt’altro che sconfitta e bastano pochi esempi da pochi angoli del mondo a dimostrarlo. Due atleti nel Villaggio Olimpico di Tokyo sono risultati positivi al coronavirus: lo hanno reso noto gli organizzatori. Sabato sono stati registrati 15 contagi da Covid a Tokyo tra le persone legate in vari modi ai Giochi, tra cui il primo caso segnalato all’interno del Villaggio Olimpico: i casi odierni sono i primi invece che riguardano gli atleti. E da più parti si rialza la voce di chi vorrebbe che questa Olimpiade non cominciasse.

In Italia si registra un aumento rapido dei contagi e quello, per ora lento, dei ricoveri in ospedale, spinti dalla variante Delta del coronavirus. Qualcuno spera che questi dati riescano a convincere almeno una parte dei riluttanti a vaccinarsi, se non dei no vax tetragoni, oltre a chi ha rimandato la prenotazione per non condizionarsi le vacanze: oltre 2,4 milioni gli over 60 che non hanno ancora fatto nemmeno una dose. Una cifra insopportabile per un paese civile. Lunedì la cabina di regia renderà note le decisioni in merito ad eventuali restrizioni e nove regole da adottare nel paese.

Covid

@pixabay

Francia e Gran Bretagna

Tanto per non farsi mancare nulla nella millenaria storia dei loro contrasti in questo fine settimana i due paesi che si fronteggiano nel canale della Manica, hanno stretto le regole per chi fa avanti e indietro. In risposta all’inasprimento delle norme  per chi rientra dalla Francia, Parigi ha risposto con l’obbligo di un tampone da fare nelle 24 ore precedenti il rientro in patria proveniendo dall’Inghilterra. Insomma per chi torna nel Regno Unito serve un doppio tampone e 10 giorni di quarantena. Unica eccezione per chi ha ricevuto il vaccino con entrambe le dosi. In Inghilterra questo. Dove il premier Boris Johnson ha annunciato un autoisolamento di dieci giorni dopo essere entrato in contatto col Ministro della Salute Sajid Javid risultato positivo.

In Francia niente eccezioni:quarantena per tutti. Perché? Perché nel paese transalpino circola l’ennesima variante del Covid, quella Beta, di origine sudafricana. Meno contagiosa rispetto a Delta ma con la pessima caratteristica di far più resistenza al vaccino, specie ad Astra Zeneca. La variante Beta del Covid-19 è stata identificata l’anno scorso in Sudafrica e da allora è stata trovata in più di 120 paesi.

E da lunedì 19 luglio in Inghilterra scatta il “freedom day” il giorno della libertà, quando cioè tutte le attività finora chiuse potranno riaprire ed il paese passerà alla fase 4, quello della ripartenza totale.

 

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup