Back

I cambiamenti climatici : California nel caos

L’ impatto distruttivo dei cambiamenti climatici è diventato sempre più evidenti in California, con siccità brutali, incendi storici e precipitazioni estreme che martellano lo stato. Ma una nuova ricerca suggerisce che il peggio potrebbe ancora arrivare. Entro la fine del secolo, l’innalzamento del livello del mare potrebbe danneggiare la costa californiana in modi paragonabili ad alcuni dei peggiori disastri naturali della recente memoria – l’uragano Katrina, per esempio, o lo tsunami del Tōhoku del 2011.

Mentre l’innalzamento del livello del mare è stato a lungo considerato una minaccia per lo stato, una nuova ricerca sostiene che la minaccia è molto più grande di quanto precedentemente inteso, con anche un aumento moderato che causa gravi effetti economici e minacce alla sicurezza pubblica. Il nuovo studio considera come l’innalzamento dei mari interagisca con i cambiamenti ambientali come l’erosione della spiaggia e l’estuario e la perdita delle zone umide, così come le dinamiche come le dimensioni delle onde durante tempeste e maree, qualcosa che la ricerca precedente non aveva pienamente tenuto in considerazione.

Quando si tiene conto di questi altri fattori, non ci vuole molto del livello del mare per avere impatti maggiori, ha affermato il geologo della ricerca del Geological Survey statunitense Patrick Barnard, autore principale dello studio. I suoi risultati forniscono la più cruda e sostanziale immagine fino ad oggi della vera vulnerabilità della California costiera, facendo apparire l’innalzamento del livello del mare come uno dei più gravi rischi naturali di disastri naturali dello stato, lassù a causa di incendi, siccità e terremoti.

I ricercatori hanno costruito un modello che include variabili ambientali, popolazione e dati di proprietà. Hanno quindi utilizzato quel modello per capire come tempeste di varia intensità potrebbero avere un impatto sulle comunità in una serie di scenari. Le tempeste che si spostano dall’Oceano Pacifico sono importanti perché possono far innalzare i livelli dell’acqua a diversi metri, aggravando il problema dell’innalzamento dei mari e aumentando il rischio di inondazioni costiere.

I risultati sono allarmanti. Ricerche precedenti avevano suggerito che, globalmente, un aumento del livello del mare di almeno un metro (circa 39,5 pollici) entro il 2100 è altamente probabile, con un mezzo metro previsto per la metà del secolo. Ma anche un quarto di metro metterebbe in pericolo oltre 30 miliardi di dollari in proprietà – e oltre 150.000 californiani – durante una forte tempesta.

E se non iniziamo a ridurre in modo aggressivo le emissioni di carbonio, il danno peggiorerà. Senza significative riduzioni delle emissioni, la California costiera potrebbe vedere due metri di innalzamento del livello del mare entro la fine del secolo. A questo livello, si verificheranno inondazioni estreme anche durante le normali tempeste, distruggendo le infrastrutture, eliminando energia e allagando i quartieri, con il potenziale di essere il peggiore di qualsiasi cosa la California abbia mai sperimentato. Il tipo di tempeste che colpiscono ogni anno potrebbe mettere a rischio oltre $ 119 miliardi di proprietà. Ciò farebbe impallidire il danno provocato dagli incendi dello scorso anno e dal terremoto di Loma Prieta del 1989, che ha causato rispettivamente $ 10 miliardi e $ 18 miliardi di danni, secondo lo studio.

Durante una tempesta estrema, il danno potenziale diventa catastrofico. In tale scenario, i ricercatori si aspettano che 150 miliardi di dollari in proprietà e 600.000 residenti saranno colpiti da inondazioni. E se l’innalzamento del livello del mare si avvicina ai tre metri entro il 2100, uno scenario improbabile ma possibile, oltre 3 milioni di persone sarebbero esposte al rischio di alluvione.

Lo studio inietta un’ulteriore urgenza nei dibattiti urbanistici e infrastrutturali, ha dichiarato Brett Milligan, professore di architettura del paesaggio all’Università della California-Davis. Al momento, le città costiere non sono neanche lontanamente preparate per gli scenari estremi dei progetti di studio. La Baia di San Francisco avrebbe bisogno di spendere fino a 450 miliardi di dollari per progetti di adattamento del clima – tra cui murate più alte, protezioni delle infrastrutture, ripristino delle zone umide e del litorale, controllo delle inondazioni e altro – per difendersi da una tempesta estrema se il livello del mare aumentasse di due metri.

La costa della California ospita anche alcuni dei porti più vitali della nazione: le esportazioni e le importazioni da Los Angeles e Long Beach rappresentano il 3% del prodotto interno lordo della nazione. Città e funzionari devono rendersi conto che la ritirata dalla costa è inevitabile in alcune aree e che mantenere tutte le aree basse e le infrastrutture attuali è improbabile, ha detto Milligan.

“Ci sono molte città che pensano a questo studio e ne valutano la vulnerabilità”, ha detto la oceanografa dell’USGS e coautrice dello studio Juliette Finzi Hart.

I proprietari di casa ricchi potrebbero essere in grado di ricostruire o spostarsi su terreni più alti, ha detto Barnard. Ma altri potrebbero non avere la capacità finanziaria di ricostruire o delocalizzare. I disastri naturali hanno già dimostrato di avere un impatto sproporzionato sulle comunità economicamente private di diritti e sulle persone di colore. Milligan ha definito la domanda più difficile: “Come forniremo soluzioni equi?”

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup