Back
antonio lubrano

I bambini influenzati dall’ambiente

Questa, lo confesso subito, non lo avrei mai immaginata: i bambini che vivono in una casa dove non si fuma e dove non arrivano i rumori del traffico cittadino, crescono meglio ed hanno una intelligenza più brillante. C’è qualcosa in più: la loro vivacità intellettuale è condizionata anche dal tipo di alimentazione. Preferibile, ai fini del risultato, quella casalinga piuttosto che quella industriale. In altre parole è meglio quello che prepara con pazienza mammà ogni giorno piuttosto che i cosiddetti cibi industriali(mi vengono subito in mente i precotti).

Sembra l’uovo di Colombo ma in realtà è il risultato di uno studio realizzato dai ricercatori del’ Institute for Global Health di Barcellona, che ha interessato sei paesi europei e che ha avuto a protagonisti 1300 bambini dai sei
agli undici anni. Gli inquinamenti ambientali conosciuti sono per la cronaca più di ottanta e fra questi primeggia il rumore. C’è da chiedersi come sia possibile nelle nostre grandi città vivere in palazzi non tormentati dal traffico stradale e quante siano oggi le mamme che preparano pranzi e cene alla vecchia maniera.

Non suscita dubbi invece l’idea che i nostri figlioletti possano crescere in appartamenti dove il fumo è stato bandito. Molti papà oggi sono pronti a rinunciare alle sigarette per il bene delle loro creature e questo mi sembra già un bel successo per la salute dei figli e dei loro genitori.

Certo non è facile rinunciare alla sigaretta. Io che per tanti anni ne ho fumate più di trenta-quaranta al giorno, ho smesso di botto nel 1983 con uno sforzo di volontà che mi sorprende ancora. E se conto il tempo che è passato dall’ultima boccata (appunto più di 40 anni) sono il primo a stupirmi. Anche perchè sto bene e non soffro l’astinenza. Per i papà fumatori accaniti dovrebbe essere una prova regina per il bene dei figli: senza l’aria ammorbata dal fumo in casa i loro figli raggiungeranno i traguardi più ambiti. E vivranno meglio.

Non vorrei – attenzione ! – che questa fosse interpretata come una predica: è, credetemi, la confessione sincera di un ex divoratore di sigarette.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup