Back

Hanno estratto energia elettrica dalle piante

Un prato per illuminare la propria casa. La corsa alla ricerca di energia rinnovabile, sostenibile e pulita non si ferma mai.  Alcuni scienziati israeliani dell’Università di Tel Aviv hanno scoperto che si può ottenere elettricità dalle piante. E che sia l’energia ottenuta che la fonte sono pulite. Dopo sei anni di ricerche e di collaborazioni con l’Università dell’Arizona i team dei professori Iftach Yacoby e Kevin Ridding hanno potuto dare l’annuncio e pubblicare sulla rivista inglese Energy and Enviromental Science i risultati del loro lavoro:

La scoperta

La base nasce dal ragionamento che le piante possono produrre elettricità particolarmente efficiente, partendo dal processo della fotosintesi: quel  processo attuato dagli organismi autotrofi – quelli vegetali che possono svolgere la propria funzione di nutrizione, elaborando alimenti inorganici mediante assunzione d’energia dal mondo inorganico – per produrre glucosio a partire da acqua e diossido di carbonio (anidride carbonica), utilizzando come fonte di energia la luce solare assorbita da un particolare pigmento fotosensibile, la clorofilla.

License to use Creative Commons Zero – CC0

Dice il professor Yacoby: ” Tutte le piante verdi, che siano foglie, erba o alghe, contengono veri e propri “pannelli solari” e sanno come prendere un raggio di luce e trasformarlo in un flusso di elettroni. La nostra sfida era quella di estrarre questa corrente dalla pianta. Per collegare un dispositivo all’elettricità, basta collegarlo a una presa elettrica. Nel caso di una pianta, non sapevamo dove inserire la spina. Abbiamo cercato un nano spinotto lavorando su una micro alga, in cui abbiamo iniettato un enzima, che produce idrogeno utilizzando un bioreattore“.

Un ulteriore passaggio è stato quello delle micro alghe che hanno creato delle cellule contenenti il nuovo enzima e i ricercatori hanno scoperto che produceva effettivamente elettricità. “Questa potrebbe quindi essere una nuova era nell’agricoltura che, dopo aver nutrito le persone per millenni, potrebbe essere utilizzata anche per produrre energia“.

Pensavamo che ci fosse un potenziale, ma non sapevamo se avrebbe funzionato e ha funzionato. Ci sono molte cose che possiamo pensare di fare con i risultati della nostra ricerca, come a lungo termine, ridurre l’inquinamento nel campo dei trasporti dell’industria pesante“.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup