Back

Go Goals: Impakter.it ne ha parlato con l’inventore

Non sempre tutto ciò che è inglese ha bisogno di traduzione: Go Goals per esempio. Anche perché spesso la traduzione italiana non rende con la stessa efficacia, il significato di una frase. Però magari trattandosi di un gioco per bambini tra gli 8 ed i 10 anni si può fare un’eccezione: “Fai gol”? “Vai in meta”? “Raggiungi gli obiettivi”?

Quale che sia la preferita l’idea  del gioco è semplice ma geniale: “Avevamo tantissimo materiale disponibile per diffondere il concetto di sviluppo sostenibile per i ragazzi, gli adulti – racconta ad Impakter.it da Bruxelles Jorge Varas – Mardones, graphic designer dell‘UNric (il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite) che è stato l’inventore di Go Goals – ma non avevamo nulla per i bambini che sappiamo essere il futuro del mondo. Così dal 2015 abbiamo iniziato un lavoro di selezione del materiale e delle idee per arrivare a qualcosa che fosse simile a quello che avevano altre organizzazioni e che ci permettesse di entrare nelle scuole parlando in modo semplice e diretto ai bambini. Ciò che ci ha suggerito l’idea di fare un gioco è stato Snake and Ladders (in italiano Scale e Serpenti) un gioco molto diffuso nel Regno Unito. Noi ci abbiamo messo le informazioni, le domande, la grafica, le regole e Yak un famoso artista francese ha reinterpretato i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 con Elyx, l’ambasciatore digitale dell’ONU, un personaggio sitilizzato di immediato impatto. Abbiamo fatto dei test e sviluppato il gioco e poi lo abbiamo lanciato“.

L’idea è quella di raggiungere i bambini tra gli otto ed i dieci anni e di aiutarli sin da ora a capire quello che può e deve essere il “ruolo nel futuro del pianeta come individui, come squadra e, soprattutto, come cittadini globali responsabili”. Il gioco informa i bambini motivandoli a perseguire in prima persona gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Come avete diffuso il gioco e quali sono state le prime reazioni?

Abbiamo condiviso il gioco internamente all’interno del nostro dipartimento e con i colleghi e per quanto riguarda il pubblico in generale abbiamo scritto un articolo web e promosso il gioco attraverso i social media (Facebook, Twitter e Instagram). Il gioco è stato presentato in occasione di vari eventi e seminari da partner esterni (Commissione Europea, ONG, Università e governi) e dagli uffici del sistema ONU.La versione online del gioco è stata scaricata più di 25 000 volte. 

Ci siamo subito accorti che la nostra iniziativa è diventata più grande di quello che pensavamo perchè i feedback sono stati tanti ed importanti. Al punto che stiamo preparando una seconda versione con altre domande. Riceviamo email e lettere da parte di genitori, insegnanti ed altre persone che ci pongono continuamente nuove questioni. Oggi il gioco è tradotto in 17 lingue, le più importanti in Europa ma tra le quali c’è anche il gaelico, però adesso lo stiamo traducendo in russo, arabo, persiano e catalano”.

Perchè i bambini dagli 8 ai 10 anni, è l’età giusta per cominciare a far comprendere i temi dello sviluppo sostenibile?

Assolutamente sì. Anche perché oltre al fatto che bisogna star lì a comprendere le domande e focalizzarsi sulle risposte, la dinamica del gioco è coinvolgente: bisogna ritagliare il tabellone, le pedine, leggere insieme le regole. E piace anche agli adulti perché si può fare a casa. Io l’ho fatto con mio figlio che ha 6 anni per esempio. In Francia lo hanno adattato ai teenager che lo preferiscono sul tablet“.

In Italia chi si sta occupando di diffondere il gioco nelle scuole è l’Asvis, Alleanza Italiana per lo sviluppo Sostenibile, senza nessun sostegno ed aiuto da parte del Ministero della Pubblica Istruzione. Perché?

Il link per iscriversi e poter seguire le regole di Go Goals è questo

Le foto ci sono state inviate da Jorge Vargas-Mardones e Fabio Graziosi dell’Ufficio dell’Unric di Bruxelles che ringraziamo per la collaborazione

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup