Back

Gli italiani vogliono essere più “sostenibili” nel 2020

Il concetto di essere sostenibili come cittadini del Mondo sembra essere entrato a far parte – magari ancora una piccola parte – del pensiero fisso degli italiani come avevamo già evidenziato qui, qualche mese fa.

Oggi l’indagine Italiani.Coop – Nomisma chiamata “L’anno che verrà” ci dà un quadro più preciso ancora della situazione e dei valori che gli italiani hanno in merito alla questione cioè una sensibilità di molto aumentata rispetto al passato. Che ancora si divide tra sogni e cose che certamente si faranno ma che è un segnale importante di come le cose stiano cambiando.

Le azioni certe

Prendersi maggiormente cura di sè  68%

Usare meno plastica   65%

Sprecare di meno      64%

Camminare di più a piedi       63%

Ritagliarsi più spazi per sè      62%

Far valere i propri diritti         60%

Uscire di più con gli amici      50%

Imparare a dire più spesso di no       45%

Mettersi a dieta          36%

Usare bici, monopattino, altri dispositivi di mobilità “dolce”           30%

In neretto abbiamo messo quelle che sono le azioni più direttamente connesse con uno sviluppo sostenibile della persona singola e quindi anche dell’individuo integrato con l’ambiente mentre le altre azioni certe che gli italiani intervistati per l’indagine hanno a che fare con la sfera personale emotiva che comunque contribuisce a migliorare la qualità della vita.

Tra i sogni ci sono cambiare l’auto e magari comprarne una elettrica, rendere domotica la propria casa (installare cioè le applicazioni dell’informatica e dell’elettronica utili alla gestione dell’abitazione); fare volontariato.

Ma una degli aspetti più importanti che emerge dalle risposte ottenute è che gli italiani sembrano non volersi più affidarsi alla speranza genericamente intesa ma essere finalmente protagonisti del cambiamento : clima, ambiente e sostenibilità sono diventati – grazie alla generazione Greta – veri e propri nuovi valori trasversali a ceti e generazioni.

Ed uno degli aspetti sui quali si concentrerà l’attenzione dei nostri concittadini nel 2020 sarà il cibo.Le  scelte di consumo alimentare saranno una novità nella quale si alterneranno l’attenzione ad una alimentazione salutare e di qualità e un nuovo ritorno alla tradizione ( prodotti ai quali il 30% degli intervistati pensa di destinare la maggior parte della spesa).

Tanto a casa quanto fuori la maggioranza degli italiani immagina di lasciarsi guidare dalla tradizione e dalla naturalità facendo scelte che penalizzano il junk food – il cibo preconfezionato di scarso valore nutritivo e alto contenuto calorico, come merendine, snack confezionati, dolciumi – e difatti la la spesa nei fast food è prevista in calo secondo il 22% degli italiani, la carne rossa e per la prima volta anche i piatti pronti . In crescita ci saranno i prodotti integrali, i cereali alternativi, le carni bianche e i legumi, meglio se biologici. E anche se sarà in aumento ancora la spesa per i prodotti che avevano segnato gli stili alimentari emergenti alcuni anni fa – etnici, vegani, gluten e lactose free –  la quota di coloro che prevedono di far crescere le risorse per questi cibi supera di poco quella di coloro che intendono ridurla.

Ma non è solo l’impegno sul clima a caratterizzare gli Sdgs: ognuno dei 17 obiettivi ha una grande importanza. Basti pensare alla lotta alla povertà. Anche l’assegnazione del Premio Nobel è andata in questa direzione. Strettamente connesso a questo impegno, c’è quello per la pace: gli scenari di guerra sono un flagello per lo sviluppo sostenibile; è impensabile immaginare il miglioramento delle condizioni alimentari e di benessere complessivo nel Paesi in guerra. Così come è tanta la strada da fare sulla piena parità di genere. Insomma, l’elenco di azioni da intraprendere è piuttosto lungo. E adesso il tempo inizia davvero a stringere.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup