Back
Giornata Mondiale della Terra

Giornata Mondiale della Terra : ultima chiamata

Giornata Mondiale della Terra, si celebra giovedì 22 aprile anche se gli incontri ed i dibattiti sono partiti oggi, martedì 20. E li trovate qui. Due anni fa in occasione di questo evento – che è nato nel 1969 – fu pubblicata la Guida per le persone pigre per salvare il mondo, della quale abbiamo dato conto in questo post.

Quella guida rimane valida perchè i comportamenti individuali sono sempre utili ed attuali ma oggi l’urgenza e l’allarme sono scritti tutti nel rapporto dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (la cui sigla in inglese è WMO) dal titolo “Lo stato del clima globale nel 2020“. E non è una buona immagine sullo stato di salute della Terra quella che vine fuori dalle pagine del rapporto.

Che documenta gli indicatori del sistema climatico, tra cui le concentrazioni di gas serra, l’aumento della temperatura della terra e degli oceani, l’innalzamento del livello del mare, lo scioglimento dei ghiacci e il ritiro dei ghiacciai e i fenomeni meteorologici estremi. Evidenzia anche gli impatti sullo sviluppo socio-economico, le migrazioni e gli spostamenti, la sicurezza alimentare e gli ecosistemi terrestri e marini

Giornata Mondiale della Terra

@piqsels.com

Il peggioramento di tutti i dati

Il segretario generale del WMO, Prof. Petteri Taalas introduce così i risultati dell’indagine: “Sono passati 28 anni da quando l’Organizzazione Meteorologica Mondiale ha pubblicato il primo rapporto sul clima nel 1993, a causa delle preoccupazioni sollevate all’epoca sulle proiezioni del cambiamento climatico. Mentre la comprensione del sistema climatico e la potenza di calcolo sono aumentate da allora, il messaggio di base rimane lo stesso e ora abbiamo altri 28 anni di dati che mostrano significativi aumenti di temperatura sulla terra e sul mare, così come altri cambiamenti come l’aumento del livello del mare, lo scioglimento del ghiaccio marino e dei ghiacciai e i cambiamenti nei modelli di precipitazione. Questo sottolinea la solidità della scienza del clima basata sulle leggi fisiche che governano il comportamento del sistema climatico“.

E poi le prime indicazioni negative: “Tutti gli indicatori climatici chiave e le informazioni di impatto associate fornite in questo rapporto evidenziano un cambiamento climatico continuo e inarrestabile, un aumento del verificarsi e dell’intensificazione di eventi estremi e gravi perdite e danni che colpiscono le persone, le società e le economie. Il trend negativo del clima continuerà nei prossimi decenni, indipendentemente dal nostro successo nella mitigazione. È quindi importante investire nell’adattamento. Uno dei modi più modo più efficace per adattarsi è investire in servizi di allerta precoce e in reti di osservazione del tempo. Molti paesi meno sviluppati hanno grandi lacune nei loro sistemi di osservazione e mancano di servizi meteorologici, climatici e idrici all’avanguardia”.

Giornata Mondiale della Terra

@piqsels.com

L’anno dell’azione, il 2021

Siamo veramente all’ultima chiamata – se ne parlerà molto durante la Giornata Mondiale della Terra –  e se quest’anno non interveniamo in modo veramente pesante invertendo e cambiando alcune attività produttive, andremo incontro alla catastrofe. Anche perchè, e questo il rapporto lo sottolinea in modo chiarissimo, il COVID-19 ha aggiunto una nuova e drammatica dimensione ai pericoli legati al tempo, al clima e all’acqua, con impatti combinati ad ampio raggio sulla salute e sul benessere umano. Le restrizioni alla mobilità, la recessione economica e le interruzioni del settore agricolo hanno esasperato gli effetti di eventi meteorologici e climatici estremi lungo l’intera catena di approvvigionamento alimentare, aumentando i livelli di insicurezza alimentare e le interruzioni della produzione, la fornitura di assistenza umanitaria. La pandemia ha anche interrotto le osservazioni meteorologiche e complicato gli sforzi di riduzione del rischio di disastri.

Il rapporto illustra come il cambiamento climatico rappresenti un rischio per il raggiungimento di molti degli Obiettivi di sviluppo sostenibile, attraverso una catena a cascata di eventi interconnessi. Questi possono contribuire a rafforzare o peggiorare le disuguaglianze esistenti. Gas serra, innalzamento del livello degli oceani, inondazioni e siccità, gli incendi, l’insicurezza alimentare, le migrazioni. Tutto è peggiorato nel 2020 contribuendo a rendere il pianeta Terra un luogo sempre più malato.

Però nonostante tutto, il Fondo Monetario Internazionale ritiene che mentre l’attuale recessione globale causata dalla pandemia COVID-19 può rendere difficile l’attuazione delle politiche necessarie per la mitigazione, essa presenta anche presenta opportunità per impostare l’economia su un percorso più verde, stimolando gli investimenti in infrastrutture pubbliche verdi e resilienti, sostenendo così il PIL e l’occupazione durante la fase di recupero.

Le politiche di adattamento volte a migliorare la resilienza a un clima che cambia – altro argomento che verrà affrontato durante la Giornata Mondiale della Terra –  come gli investimenti in infrastrutture a prova di catastrofe e in sistemi di allarme rapido, la condivisione dei rischi attraverso i mercati finanziari e lo sviluppo di reti di sicurezza sociale, possono limitare l’impatto degli shock legati al clima e aiutare l’economia a riprendersi più velocemente.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup