Back

Frozen II : un eco messaggio ma non plastic-free

Frozen II: il sequel di uno dei film della Disney di maggior successo. E’ uscito il 27 novembre scorso con un forte messaggio ecologista dicono gli osservatori ed i critici.

Nella trama, le protagoniste Elsa e la sorella Anna sono partite per salvare il regno di Arendelle, dopo aver scoperto che le generazioni precedenti stavano trascurando la natura, portando una maledizione al regno. Il tema autunnale di Frozen II è in netto contrasto con l’inverno perpetuo del film originale, forse per rappresentare l’alternarsi delle stagioni e le preoccupazioni per il cambiamento climatico.

Il film ruota intorno all’idea di ispirare il cambiamento, che può essere visto nella nuova canzone di successo, ‘The Next Right Thing‘. Nel testo, il protagonista Bell canta simbolicamente sullo stato attuale del pianeta “Ho già visto buio in passato, ma non in questo modo, questo è freddo, questo è vuoto, questo è insensibile“.

La canzone finisce con un messaggio che sembra davvero un’ispirazione per il futuro: “Quando sarà chiaro che non sarà mai più tutto come prima, allora farò la scelta, per sentire quella voce e fare la prossima cosa giusta“.

Fin qui tutto bello ed in linea con quanto sta andando in scena a Madrid alla Cop25: preoccupiamoci seriamente ed adesso del nostro pianeta. Poi però accade che il merchandising della stessa Disney su Frozen II abbia invaso il mercato con una montagna di bambole dei protagonisti del film che sono dichiaratamente realizzate in plastica.

Frozen II : i giocattoli di plastica

Un business redditizio per Disney, con il segmento delle licenze per l’intrattenimento e i personaggi che hanno accumulato 107,2 miliardi di dollari di vendite dopo il primo film. Questo da allora è stato chiamato “l’effetto congelato”.

I giocattoli in offerta comprendono una bambola di Elsa da 38 euro e una Queen Elsa Adventure Doll da quasi 27 euro e sono anche vendute sulle principali piattaforme da Amazon ad Argos. La bambola Elsa Doll di Frozen 2 da 46.70 euro”Into the Unknown” di Frozen 2 ha già fatto il tutto esaurito nei negozi John Lewis nel Regno Unito.

Un portavoce dell’associazione di beneficenza Friends of the Earth ha commentato :” Il film è fortemente progressista con un importante appello ai bambini, ma tagliare la plastica frivola sarebbe stato un passo positivo sulla via della sostenibilità”.

 

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup