Back

Fortnite: la scienza impugna il joystick

Fortnite. Gli scienziati spiegano il clima giocando. Più di 250 milioni di giocatori in tutto il mondo. Profitti per 3 miliardi di dollari solo nel 2018. 10,8 milioni di persone connesse già nel febbraio di quest’anno. Sono i numeri da capogiro di Fortnite, il videogioco che sta mietendo così tanto successo da essere sfruttato dagli scienziati come pretesto per divulgare informazioni scientifiche. Ecco di cosa si tratta.

Cos’è Fortnite

Fortnite è un classico videogioco a sfondo post-apocalittico. Sviluppato nel 2017, gli ingredienti sono fantascienza a go-go, battaglie all’ultimo sangue per la sopravvivenza e scenari di distruzione totale dove lo scopo è nientemeno che salvare il mondo. Ma da cosa? Nella modalità definita appunto salva il mondo i giocatori hanno a che fare con specie aliene che hanno invaso la Terra dopo che una mega tempesta, che ha travolto l’intero globo, ha ucciso la quasi totalità della popolazione umana. Ed è proprio il successo esplosivo di questo contesto apocalittico che ha fatto accendere la lampadina nella mente di alcuni illustri climatologi. Vediamo cosa hanno escogitato.

Fortnite, uno strumento per spiegare il clima ai giovani?

Henry Drake, dottore in ricerca in oceanografia del Massachusetts Institute of Technology, assieme a Peter Griffith, direttore e fondatore del Carbon Cycle ed Ecosystems Office della NASA e altri stimati climatologi, si sono riuniti e come degli adolescenti qualsiasi hanno creato un gruppo di gioco su Fortnite. Nome del gruppo: Climate Fortnite Squad. Si sono chiesti, perché non sfruttare l’atmosfera apocalittica del gioco per divulgare informazioni scientifica a una platea di giovani impossibile da raggiungere altrimenti?

Più del il 60% dei giocatori di Fortnite ha infatti un’età compresa tra i 18 e i 24 anni. Ed ecco che durante lo streaming delle partite, gli scienziati dispensano insegnamenti sul cambiamento climatico e sugli effetti sull’ambiente ai giovani utenti che interagiscono con loro. Quest’ultimi possono anche inviare domande alle quali gli esperti rispondono durante le pause del gioco.

Come si dice, Se la montagna non va da Maometto…

Mauro Pasquini

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup