Back

Energia elettrica rinnovabile: le soluzioni innovative di 4 startup

Energia elettrica rinnovabile. A che punto siamo? Quali sono le alternative più avanzate ai combustibili fossili? Ne parliamo in questo articolo.

Luci e ombre

Come appare il futuro della produzione di energia? Nel 2018 le energie rinnovabili hanno generato solo il 26% della quota energetica globale. Tuttavia Center for Climate and Energy Solutions prevede che questa percentuale “aumenterà fino al 45 percento entro il 2040”. Sarà davvero così?

Quali sono ad oggi i metodi alternativi per produrre energia diversa dai combustibili fossili? In questo articolo esaminiamo quattro aziende che lavorano su soluzioni energetiche sostenibili. Lo facciamo dando particolare attenzione al GOAL 7 dell’Agenda 2030 dell’ONU. Il GOAL 7 pone l’accento sulla necessità di generare elettricità attraverso fonti rinnovabili e sostenibili. Lo scopo è “aumentare sostanzialmente la quota di energia rinnovabile nel mix energetico globale”. Ecco le 4 strategie elaborate.   

Fervo Energy

L’energia geotermica proviene dal sottosuolo sotto forma di acqua o vapore. Questa viene poi convertita e utilizzata per il riscaldamento e l’elettricità. A differenza di altre fonti di energia rinnovabile come il solare e l’eolico, che sono intermittenti, le centrali geotermiche possono generare energia 24 ore al giorno e in modo sostenibile. L’unico problema associato alla geotermia è che può essere utilizzato solo in alcune aree del pianeta, normalmente vicino ai confini della placca tettonica.

Fervo Energy, una startup con sede in California, lavora per superare queste limitazioni. L’idea è applicare su larga scala la perforazione orizzontale all’industria geotermica. In questo modo sarebbe possibile espandere notevolmente l’area nella quale questa forma di generazione di energia risulterebbe possibile. Se la sperimentazione andasse in porto, l’energia geotermica potrebbe essere utilizzata in aree del pianeta non necessariamente vicino ai confini della placca tettonica. L’idea ha attirato l’attenzione del fondo di Bill Gates, Breakthrough Energy Ventures, che nel 2018 ha deciso di investire in questa società.

AW-Energy – Wave Roller

AW-Energy, una società finlandese, prevede di generare energia pulita dalle onde. Le onde muovono un pannello e il WaveRoller di AW-Energy spinge un pistone collegato a un sistema idraulico che genera energia. Di seguito un video che illustra l’installazione del primo Wave Roller in Portogallo.

Questa tecnologia è molto efficiente e la società prevede di installare il WaveRoller vicino alla costa, per facilitare la manutenzione e la connettività alla rete. WaveRoller può generare tra 350kW e 1000kW a seconda delle condizioni dell’onda.

Eavor

Eavor è un’altra startup che lavora nel settore geotermico ma con un approccio diverso. Si distingue dai suoi concorrenti per il suo sistema a circuito chiuso chiamato Eavor-Loop. In questo sistema, l’energia geotermica raccolta viene inserita come fluido e circola in tubazioni poste sotto il suolo. Questo circuito chiuso, genera energia e in modo simile a Fervo Energy ma non ha bisogno di una grande quantità di calore per avviare il processo. Questo lo rende applicabile in diversi punti del pianeta. Il “Loop” è anche ad alta efficienza energetica perché la struttura è completamente interrata e i fluidi sono riutilizzati e spinti continuamente nel circuito chiuso, proprio come un radiatore. Per capire appieno come funziona, guarda il video qui sotto!

Rainergy

Rainergy è una startup dell’Azerbaigian che genera energia da gocce di pioggia! La  società ha costruito un dispositivo composto da quattro parti: un collettore per la pioggia, un serbatoio, un generatore elettrico e una batteria. A seconda delle condizioni, questo dispositivo può generare fino a 120 watt di potenza. Ovviamente, la tecnologia Rainergy non può nemmeno competere con fonti di energia rinnovabile “ordinarie”, in particolare pannelli solari e turbine eoliche. Ma ne sono consapevoli poiché il loro obiettivo è risolvere “il problema della carenza energetica nei paesi piovosi e a basso reddito”. Ecco come funziona.

Articolo tratto da Impakter.com.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup