Back

Elettricità prodotta dai rifiuti plastici per alimentare le automobili

Il problema dell’invasione della plastica nel mondo ha scatenato una vera propria caccia alla soluzione della questione dei rifiuti di plastica. Su impakter abbiamo esposto molte alternative in questo senso : dalla circolarità alla bioplastica che non danneggia l’ambiente.

Dall’Inghilterra arriva una nuova proposta: trasformare i rifiuti plastici, tutti senza distinzione e senza selezione in energia per far camminare le nostre automobili. News just in, l’innovativa tecnologia pionieristica è stata studiata dall’Università di Chester nell’Inghilterra nord-occidentale: in parole povere, si tratta di fondere i rifiuti prodotti e trasformarli in energia.

Se diffuso in tutto il Regno Unito, questo potrebbe portare  all’utilizzo dei rifiuti domestici per generare  elettricità e persino alimentare l’auto che si guida. Il risultato? Rifiuti di plastica con uno scopo, assumendo una funzione pratica e rispettosa dell’ambiente nelle nostre case, risparmiando molti soldi nel processo.

Immagine correlata

Ma come si possono trasformare i rifiuti di plastica in energia?
Secondo il Centro per l’energia dell’Università di Chester al Thornton Science Park, è possibile creare “energia di scarto”. L’università collabora da diversi anni con PowerHouse Energy per sviluppare la tecnologia verde, che utilizza un forno per il vetro, riscaldato a 1.000 °C, per fondere la plastica. Il processo emette quindi una serie di gas, tra cui l’idrogeno, che può essere trasformato in carburante.

Forse la parte più rivoluzionaria di questa innovazione tecnologica è che la plastica non riciclabile che si raccoglie non ha bisogno di essere ordinata, o addirittura lavata, per essere utilizzata. Il processo prende tutti i rifiuti misti, nella sua forma contaminata, e li trasforma tutti in elettricità.

In questo modo, l’Università di Chester spera di contribuire a “spegnere il rubinetto di plastica nell’oceano”, e al tempo stesso di essere un pioniere nel monetizzare la plastica attraverso questo efficiente sistema di conversione.

Quali sono i tempi per iniziare ad utilizzare questo nuovo “carburante”?
Nella sua forma attuale, la tecnologia può dimostrare solo una conversione su piccola scala della plastica in idrogeno ed elettricità (senza che rimanga plastica), ma gli sviluppatori hanno in programma di espandere sia la capacità che la portata. Nel Regno Unito e nel sud-est asiatico, lo sviluppatore Waste2Tricity (W2T) sta lavorando ad un’espansione, attualmente costruendo un impianto vicino a Ellesmere Port nel Cheshire. Presso l’impianto, produrranno energia elettrica e combustibile a idrogeno a basso costo e a basse emissioni di carbonio per alimentare il sito.

Il professor Joe Howe della direzione esecutiva del Thornton Energy Research Institute dell’Università di Chester, parla del prototipo: “Siamo estremamente entusiasti di ospitare il prototipo di dimostratore qui all’Università di Chester. La tecnologia converte tutti i rifiuti plastici in syngas a idrogeno di alta qualità e a basso tenore di carbonio che può essere utilizzato per alimentare i motori a gas. Un sottoprodotto di questo processo è l’elettricità, il che significa che i rifiuti di plastica possono non solo alimentare le auto, ma anche tenere le luci accese a casa”.

“Sicuramente il mondo deve svegliarsi con questa tecnologia. Renderà preziosa la plastica di scarto con la sua capacità di alimentare le città del mondo e, soprattutto, può aiutare a ripulire i nostri oceani dai rifiuti di plastica“.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup