Back

Ecco i pannelli solari che funzionano anche di notte

Tra poco la tecnologia metterà a disposizione di tutti i pannelli solari che potrebbero aiutare a risolvere i problemi di equilibrio dell’energia solare. La nuova generazione sarà in grado infatti di generare energia anche una volta che il sole sarà tramontato. Parole scritte su un documento di ricerca degli scienziati dell’Università della California Davis.

Tradizionalmente i pannelli solari, o celle fotovoltaiche, hanno sofferto degli effetti delle stagioni mutevoli e del fatto che non funzionano di notte. Dal tempo nuvoloso alla diminuzione della durata del giorno, non è solo il crepuscolo che impedisce loro di fornire una valida fonte di energia rinnovabile per le persone in molte parti del mondo.

Il principio al quale si sono ispirati i ricercatori californiani è quello che per ani ha sostenuto le persone in tutto il mondo per ottenere il raffreddamento notturno. Si usa la stessa teoria quando si aprono le finestre e le porte dopo una giornata calda per raffreddare la casa. Essenzialmente questa forma di raffreddamento passivo utilizza il cielo notturno come un enorme dissipatore di calore, sottraendo calore alla terra una volta che si fa buio.

Pannelli solari su una casa

Il professor Jeremy Munday ed il suo team hanno dunque creato una soluzione che permetterebbe di raccogliere l’elettricità dal cielo notturno. Le celle solari notturne funzionerebbero essenzialmente allo stesso modo delle loro controparti diurne, ma al contrario. Ogni notte, il calore del sole fuoriesce dalla terra sotto forma di radiazione infrarossa per mantenere il pianeta a una temperatura costante.

Una normale cella solare genera energia assorbendo la luce solare“, ha detto Munday a Science Daily, “in questi nuovi dispositivi la luce viene invece emessa e la corrente e la tensione vanno nella direzione opposta, ma si genera comunque energia“.

“Il dispositivo sarebbe in grado di generare fino a 50 watt di potenza per metro quadrato, un quarto di quanto possono generare i pannelli convenzionali durante il giorno. Funzionerebbero anche di giorno se la luce fosse bloccata o fosse puntata lontano dal sole. Alcune ricerche suggeriscono addirittura che potremmo usarli per sfruttare il calore residuo generato dai macchinari. Bisogna usare materiali diversi ma la fisica è la stessa“, ha spiegato Munday.

Pannelli solari sul mare

L’anno scorso, un progetto dell’Università di Stanford ha visto gli scienziati cercare di utilizzare le differenze di temperatura tra il giorno e la notte per generare elettricità. Sono riusciti a dimostrare che la tecnologia ha funzionato, ma c’è molta strada da fare quando si tratta di efficienza e prestazioni. Questi pannelli solari inversi possono essere solo dei prototipi, ma un’idea simile potrebbe funzionare 24 ore su 24 fornendo energia in luoghi con condizioni climatiche mutevoli e bassi livelli di luminosità.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup