Back

Earth day: dal “vecchio” Biden alla giovane Baerbock, le speranze verdi

Una terra verde. Di speranza e di ecologia, nel giorno mondiale della Terra. Nella celebrazione dell’Earth day, il 22 aprile, il messaggio è, e deve essere, ambientalista, ma anche marcatamente politico. Perché è proprio la politica che sceglie cosa fare per tutelare il pianeta. Un dato che prende consistenza di fronte ai vertici che si sono susseguiti negli anni. Sono i leader a cercare gli accordi da sottoscrivere. E soprattutto solo loro a doverli rispettare.

La svolta di Biden e l’earth day

Ma in questo Earth day 2021, caratterizzato ancora dalla pandemia, qualche speranza rimbalza nel mondo. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, in collaborazione con la vice Kamala Harris, ha impresso un’accelerazione notevole sul piano ambientalista. Su Impakter Italia, abbiamo approfondito la questione più volte. Non sarà la soluzione, ma è un passaggio necessario, anche solo per l’impatto mediatico e culturale. A maggior ragione dopo l’era di Donald Trump alla guida degli Usa, in cui ha trionfato il negazionismo climatico. Con risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Ed è simbolico il summit convocato proprio da Biden nel giorno che celebra la Terra.

Addirittura, adesso, la Casa Bianca ha allacciato un dialogo con la Cina, andando oltre i cattivi rapporti diplomatici che stanno condizionando il confronto tra le due super potenze. Il tema ambientale è troppo centrale per dividersi. La missione dell’ex sottosegretario di Stato, John Kerry, è stata precisa: recarsi a Shangai per pensare ai punti in comune, sulla difesa del pianeta, con la Repubblica popolare. Lasciando alle spalle le (numerose) divisioni sulle altre questioni. Ma è pur vero che, allo stato attuale, è complicato formulare previsioni sui risultati effettivamente raggiungibili da questo confronto.  

La speranza tedesca di nome Annalena

Annalena Baerbock

Annalena Baerbock
MdB.Bundestagsfraktion Buendnis 90/Die Gruenen

Tuttavia, gli auspici per una svolta green nella politica mondiale non arriva solo da Oltreoceano. La Germania resta un modello in questo senso. Alle prossime elezioni, Verdi tedeschi candidano la giovane Annalena Baerbock, il volto pragmatico dell’ecologismo teutonico (qui un ritratto per conoscerla meglio). L’investitura non riguarda solo una dinamica di partito: i Grünen potrebbe indicare la cancelliera dopo il lungo regno di Angela Merkel. All’uscita di scena della leader storica della Cdu, ha corrisposto una profonda crisi dei cristianodemocratici. Il nuovo numero uno del partito, Armin Laschet, è chiamato a compiere un miracolo per non uscire travolto dalle elezioni di settembre. Ancora di più è atteso quindi quel voto.

E altrove? La politica si sta tingendo di verde un po’ ovunque. Senza volersi addentrare nelle vicende di tutti i soggetti ecologisti, la spinta ecologista sta prendendo vigore. Il modello dei Verdi europei è quello vincente, sia per le idee espresse che per i risultati ottenuti. Certo, in questo scenario l’Italia deve compiere uno scatto in avanti: il dibattito sviluppato sul nostro magazine (qui le interviste sul tema alla co-presidente dei Verdi, Elena Grandi e alla deputata e fondatrice di FacciamoEco, Rossella Muroni). E c’è, infine, un altro spunto di riflessione e di incoraggiamento: l’impegno per l’ambiente, contro l’emergenza climatica, sta diventando trasversale, permeando anche forze politiche che per decenni sono state distanti dalle questioni ecologiste. 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup