Back

Circular Cities Week: la città del futuro è “circolare”

Circular Cities Week. Un evento planetario organizzato dal Circular Economy Club (CEC), volto a informare e sensibilizzare sull’economia circolare. Uno sforzo che coinvolgerà 100 città in tutto il mondo e che coinciderà con la Giornata mondiale delle città delle Nazioni Unite. Ecco quali saranno i temi al centro della manifestazione.

I principi dell’economia circolare

L’economia circolare è un sistema economico volto a minimizzare gli sprechi e sfruttare al massimo le risorse.  Un sistema circolare riduce al minimo l’input di risorse, sprechi, emissioni e perdite di energia rallentando, chiudendo e restringendo i loop di energia e materiale. Possiamo raggiungere questo obiettivo attraverso la progettazione, la manutenzione, la riparazione, il riutilizzo, la rigenerazione, la ristrutturazione e il riciclaggio di lunga durata. Questo approccio contrasta con l’economia lineare tradizionale, che ha un modello di produzione definito come “prendere, fabbricare, disporre”. E che non prevede quindi il riutilizzo dei prodotti di scarto del consumo.

L’economia riduce l’impatto ambientale soprattutto nelle città

I dati del World Economic Forum (WEF) dicono chiaramente come la differenza tra economia circolare e lineare sia lampante. Con il sistema lineare, le città consumano circa il 75% delle risorse naturali, producono oltre il 50% dei rifiuti generati a livello globale ed emettono oltre il 60% delle emissioni di gas serra. Dati allarmanti, soprattutto se associati al fatto che, sempre secondo lo studio del WEF, entro il 2050 circa il 70% della popolazione globale vivrà nelle città. Pertanto il concetto di economia circolare offre al mondo l’opportunità di ripensare a come progettiamo i sistemi produttivi e a come smaltiamo i prodotti, in modo da garantire il benessere a lungo termine di tutte le specie e dei nostri cittadini urbani.

Circular Cities Week e il ruolo cruciale della sensibilizzazione

L’incontro tra cittadini e organizzazioni all’interno delle città accorcia le distanze fra tutti gli attori principali. Questo non solo educa cittadinanza, istituzioni, enti pubblici e privati e aziende all’adozione dell’economia circolare, ma anche consente materialmente di facilitare la logistica del recupero dei materiali dopo il loro utilizzo. Le città sono motori importanti per l’occupazione e la crescita economica, e quindi hanno la responsabilità di guidare la transizione verso l’economia circolare. Le amministrazioni delle città di tutto il mondo possono trovare supporto per raggiungere i loro obiettivi climatici in questo modello economico. Devono pertanto fare sinergia in tal senso: a livello regionale, nazionale e non di meno internazionale. Gli eventi della “Circular Cities Week” sono un mezzo per far maturare a pieno il necessario senso di urgenza in tutti le parti coinvolte: amministratori locali, legislatori nazionali e sovranazionali, management delle aziende, semplici cittadini.

Mauro Pasquini

Articolo tratto da Impakter.com.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup