Back
Annalena Baerbock

Chi è Annalena Baerbock, la giovane verde che si prepara al dopo Merkel

Un cambio al comando della Germania con una rivoluzione verde. Un’altra forte leadership femminile potrebbe infatti raccogliere l’eredità di Angela Merkel come cancelliera. Con un’immagine rinnovata, più fresca, in linea con lo spirito del tempo. E facendo registrare comunque un evento storico: il potere nelle mani degli ecologisti. Annalena Baerbock, 40 anni, co-presidente con Robert Habeck dei Grünen, i Verdi tedeschi, è accreditata come possibile nuova guida del governo. E, nonostante le diverse posizioni politiche, con Merkel condivide un approccio: il pragmatismo.

Sarebbe la prima volta per un esponente del partito ambientalista. Certo, da qui alle elezioni del 26 settembre devono trascorrere molti mesi e le cose possono cambiare. Ma oggi l’ipotesi di Baerbock non è affatto remota, benché non sia nemmeno ufficiale la decisione del partito su chi puntare tra lei o Habeck. Dettagli non trascurabili. Così come non trascurabile è la dinamica in atto. La media degli ultimi sondaggi indica i Verdi al 20% in rimonta rispetto ai cristianodemocratici della Cdu-Csu, scesi al di sotto del 29%, nonostante la nomina di un nuovo leader. Le ultime tornate elettorali nei Laender confermano la grande forza del partito ambientalista. Così, nel caso di una coalizione più spostata a sinistra, con la i socialdemocratici della Spd e i liberali della Fpd, il cancellierato ai Grünen sarebbe cosa fatta.

Chi è Annalena Baerbock

Annalena Baerbock

Annalena Baerbock
(License Creative Commons MdB.Bundestagsfraktion Buendnis 90/Die Gruenen)

Baerbock, nata ad Hannover nel 1980, è deputata da otto anni. Si tratta di una leader d’eccezione: ha scalato velocemente i vertici del partito. Una delle sue capacità, riconosciuta da tutti, è quella di essere pragmatica, mettendo da parte l’intransigenza ideologica. Il ticket con Habeck ha rappresentato proprio una “svolta realista” nel partito. L’obiettivo principale è quello del cambiamento verso la transizione ecologica, accantonando qualsiasi pregiudizio, anche nelle alleanze. Niente dogmi, se non il raggiungimento dei traguardi fissati. Insomma, il clima prima di tutto. La sua militanza nei Verdi è iniziata nel 2005. Dopo tre anni ha fatto ingresso nel Consiglio di amministrazione del partito a Brandeburgo. Nel 2009 è maturata la prima delusione: la candidatura al Bundestag non ha portato alla sua elezione. Un fallimento formativo, comunque.

L’obiettivo è stato infatti centrato alle elezioni successive, Annalena Baerbock, ad appena 32 anni, è entrata in Parlamento: un trampolino di lancio per la sua carriera, visto che nella legislatura si è occupata delle politiche europee sull’ambiente e sulle energie rinnovabili. Nel 2017, dopo la rielezione, ha ampliato la sfera del suo impegno politico, soffermandosi sui diritti civili e sul contrasto alla povertà. Dal 2018, poi, è diventata co-presidente dei Grünen in ticket con Habeck, che nel duo al comando rappresenta la figura più visionaria, mentre Baerbock è più concentrata sui fatti. La leader ecologista si è battuta anche sulle violazioni dei diritti umani in Cina oltre alle politiche sui flussi migratori. Tenendo sempre al centro il contrasto all’emergenza climatica.

La strategia dei Verdi tedeschi

La strategia di Baerbock è quella di una campagna elettorale che possa parlare prima di tutto alle fasce più giovani dell’elettorale, puntando sugli attivisti dei Fridays for Future. I risultati sono stati finora eccezionali: il partito, al voto del 2017, si è fermato all’8,9%, in lievissimo aumento rispetto all’8,5% del 2013. Già alle ultime Europee, l’inversione è stata drastica con i Verdi al 20,5%. Una soglia mai raggiunta nella storia.

Tra le proposte dei Verdi tedeschi c’è la riduzione del 70% delle emissioni di gas entro il 2030, innalzando l’attuale target del 55%. I Grünen vogliono accelerare la fine dell’impiego del fossile, abbandonando il carbone, e investendo principalmente in ricerca, ambiente e digitalizzazione. Tutto concentrato su una reale svolta green.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup