Back
alberi di natale

Che fine faranno gli alberi di Natale?

In questi giorni prefestivi è un tripudio: alberi di Natale dovunque.Nelle case, nelle piazze, sulle soglie dei grandi magazzini e dentro i negozi specializzati. A Milano, per esempio, oltre che in Piazza del Duomo ci sono diciotto alberi decorati da architetti famosi della città in altrettante piazze. Si calcola che in tutta Italia sono quasi quattro milioni gli alberi veri addobbati, e per la gran parte(80%) si tratta di abeti rossi. Perchè poi, come sappiamo tutti, ci sono anche gli alberi di Natale artificiali. Anche qui soccorrono le cifre: si calcola che nel nostro Paese gli alberi veri addobbati accanto al caminetto o in salotto sono l’80% mentre il restante 20% sono fatti di materia inerte. E, attenzione, anche i prezzi com’è ovvio sono conseguenti: quelli autentici vanno da 150 a 300 euro, quelli finti da 35 a 50 euro.

La ricorrenza del grande evento di Betlemme diventa anche un’occasione per il grande pubblico di godere la gioia che da’ questa autentica macchia di verde in casa. E forse, dico forse, un pensiero riconoscente va a chi oggi si batte per la sostenibilità ambientale.

Ma che fine fanno, ci chiediamo, gli alberi di Natale veri dopo l’Epifania, quando il ciclo delle feste si conclude? Intanto ricordiamo che in Italia arrivano per la gran parte dai paesi del Nordeuropa e in specie dall’Austria. E poi soddisfiamo la curiosità.Si tratta di smaltire  34mila tonnellate di alberi vecchi, immalinconiti perchè non sono più sorretti dagli sguardi estasiati dei nostri bambini. Ebbene, la gran parte di questi legni è utilizzata dalle industrie dell’arredamento. Alberi di festa che diventano mobili. E poi si trasformano anche in matite: lo avreste mai immaginato? “Caro amore, scriverà un innamorato alla sua bella, ti sto scrivendo con un reperto natalizio..”

Trattandosi di alberi ormai secchi c’è da pensare che qualcuno, finite le feste, li utilizzi invece per il caminetto. A gennaio siamo in pieno inverno e quindi è normale. Tranne se abbiamo utilizzato per il rito natalizio un abete rosso. Perché essendo particolarmente ricco di resina questo pezzo di legno non diventerebbe mai fiamma.

Meglio allora che diventi matita..