Back
Image Alt

Opinioni

Novanta milioni al mese. È la nota cifra di mascherine che servirebbero al Paese Italia per affrontare l’emergenza coronavirus. Specie per il personale sanitario. Ma non ci sono. Meglio ci sarebbero. Ma non possono essere commercializzate. Mettiamo ordine.Il decreto nr.18

Non è ancora il momento, ma presto ci sarà la necessità di rivolgere lo sguardo al post-virus, quando la pandemia da Covid-19 sarà, si spera prima possibile, in fase calante. La stella polare dovrà essere lo sviluppo sostenibile (e qui

Nel delirio social degli ultimi giorni, non manca chi ironizza su Greta Thunberg, che ha comunque portato avanti il suo global strike, lo sciopero globale per il clima, in maniera virtuale. Qualcuno meno informato, in particolare, chiede che fine abbia

Il Giorno del Ricordo è per gli esuli ma chi ricorda quelli che sono rimasti? Nessuno. Eppure se ancora oggi in Istria si parla italiano lo si deve a quei circa 15/20 mila che allora rimasero e che a lungo

Gli esuli giuliano-dalmati hanno tutto il diritto alla memoria della loro storia ma il Giorno del Ricordo è ormai il giorno dell' orgoglio fascista (nazionalista e sciovinista). Alla cerimonia presso la cosiddetta Foiba di Basovizza, che non è una foiba

Nel 1918 l'Italia occupa e annette territori che non sono mai stati italiani, abitati in numero quasi paritetico da Italiani e Slavi (circa mezzo milione tra Sloveni e Croati) che hanno convissuto dal XIII secolo all'interno dell'Impero Asburgico. Gli Sloveni

L'esodo degli Italiani d'Istria, Fiume e Dalmazia copre l'arco di tempo che va dal 1943 al 1956.Si incomincia con Zara: reiterati e incomprensibili bombardamenti alleati la devastano e gli Italiani, maggioranza in città, cominciano un esodo che si conclude nei

Il dramma delle foibe si svolge in due atti. Il primo atto va in scena nel settembre 1943 in Istria. Nel vuoto di potere conseguente all'armistizio scoppia un'insurrezione popolare di Sloveni e Croati, finora discriminati come razza inferiore da snazionalizzare,

Ambientalismo, sviluppo sostenibile. Inquinamento della Terra. Sono argomenti che dovrebbero interessare tutti a prescindere dall'etnia, Nazione, ideologia, colore della pelle. Perchè come ormai abbiamo preso coscienza, è il Pianeta Terra ad essere a rischio nella sua interezza e non singole

Un caos politico e istituzionale si aggiunge alla preoccupazione per la salute pubblica. Sul Coronavirus (qui tutte le informazioni su sintomi e mortalità), causa della malattia denominata Covid-19, è andato in onda un brutto spettacolo di improvvisazione degli Enti locali,

Tutto nasce dall'emergenza del Coronavirus nel nostro Paese. Dalla difficoltà di conoscere esattamente di cosa stiamo parlando. E quindi di come orientarsi nel mare di informazioni - troppo spesso false - che circolano in questi giorni. Qui Impakter Italia ha

Un Vietnam degli anni Duemila. Non ci sono altri modi per definirlo: per gli Stati Uniti l’Afghanistan è destinato a essere ricordato così, come una lunga e sanguinosa guerra, che non è mai stata vinta, nonostante un impegno militare imponente.