Back
Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici o riscaldamento globale? Sappiamo la differenza?

Cambiamenti climatici o riscaldamento globale sono la stessa cosa? E sappiamo tutto quello che c’è da sapere? Su Impkater Italia l’argomento viene sviluppato con molta frequenza e declinato in ogni suo aspetto. Ma vista l’urgenza nella quale ci troviamo e – nonostante le evidenze – il proliferare di persone che negano che dietro il detto “non ci sono più le mezze stagioni” che in modo semplicistico riassume il pensiero di coloro che negano quello che sta accadendo, forse è arrivato il momento di mettere il punto e di scendere nel dettaglio.

Justin Gillis del New York Times ha realizzato uno speciale dal titolo :”Il cambiamento climatico è complesso. Abbiamo le risposte alle vostre domande“. Diviso in tre parti, lo speciale affronta la questione con i mezzi e le risorse del quotidiano più famoso del mondo, partendo da una premessa: la divulgazione, il dialogo con la gente, la comunicazione è un elemento necessario della lotta per salvare il pianeta Terra. Cioè quello che fa anche Impakter Italia.

Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici o riscaldamento globale? Sappiamo la differenza? – – CC0, public domain, royalty free

La prima parte dello speciale del New York Times : Cosa sta succedendo?

Cambiamento climatico? Il riscaldamento globale? Come lo chiamiamo?

Entrambi sono termini precisi, ma hanno un significato diverso. Si può pensare al riscaldamento globale come a un tipo di cambiamento climatico. Il termine più ampio comprende cambiamenti che vanno oltre le temperature più calde, come lo spostamento delle precipitazioni.

Il presidente Trump ha affermato che gli scienziati hanno smesso di fare riferimento al riscaldamento globale e hanno iniziato a chiamarlo cambiamento climatico perché “il tempo è stato così freddo” in inverno. Ma l’affermazione è falsa. Gli scienziati hanno usato entrambi i termini per decenni.

Quanto si sta riscaldando la Terra?

Due gradi è più significativo di quanto sembri. All’inizio del 2017, la Terra si era riscaldata di circa 2 gradi Fahrenheit (più di 1 grado Celsius) dal 1880, quando iniziarono i record su scala globale. Il numero può sembrare basso, ma come media sulla superficie di un intero pianeta, in realtà è alto, il che spiega perché gran parte dei ghiacci terrestri del mondo sta iniziando a sciogliersi e gli oceani stanno aumentando ad un ritmo sempre più veloce. Se le emissioni di gas serra continuano senza controllo, dicono gli scienziati, il riscaldamento globale potrebbe alla fine superare gli 8 gradi Fahrenheit, il che comprometterebbe la capacità del pianeta di sostenere una vasta popolazione umana.

Cos’è l’effetto serra e come causa il riscaldamento globale?

Lo sappiamo da più di un secolo. Davvero. Nel XIX secolo, gli scienziati hanno scoperto che certi gas nell’aria intrappolano e rallentano il calore che altrimenti sfuggirebbe allo spazio. L’anidride carbonica è uno dei principali protagonisti; senza di essa nell’aria, la Terra sarebbe una terra desolata e ghiacciata. La prima previsione che il pianeta si sarebbe riscaldato man mano che gli esseri umani rilasciavano più gas fu fatta nel 1896. Il gas è aumentato del 43 per cento rispetto al livello preindustriale fino ad oggi, e la Terra si è riscaldata all’incirca della quantità che gli scienziati avevano previsto.

Come sappiamo che gli esseri umani sono responsabili per l’aumento dell’anidride carbonica?

Questo è accertato. Le prove concrete, compresi gli studi che utilizzano la radioattività per distinguere le emissioni industriali da quelle naturali, dimostrano che il gas in eccesso proviene dall’attività umana. I livelli di anidride carbonica sono aumentati e diminuiti naturalmente nel lungo passato, ma questi cambiamenti hanno richiesto migliaia di anni. I geologi dicono che gli esseri umani ora pompano il gas nell’aria molto più velocemente di quanto la natura abbia mai fatto.

I fattori naturali potrebbero essere la causa del riscaldamento?

No. In teoria, potrebbero esserlo. Se il sole iniziasse a emettere più radiazioni, per esempio, questo riscalderebbe sicuramente la Terra. Ma gli scienziati hanno esaminato attentamente i fattori naturali che notoriamente influenzano la temperatura planetaria e hanno scoperto che non stanno cambiando abbastanza. Il riscaldamento è estremamente rapido sulla scala temporale geologica, e nessun altro fattore può spiegarlo così come le emissioni di gas serra da parte dell’uomo.

Perché le persone negano la scienza del cambiamento climatico?

Soprattutto a causa dell’ideologia. Invece di negoziare sulle politiche del cambiamento climatico e cercare di renderle più orientate al mercato, alcuni conservatori politici hanno adottato l’approccio di bloccarle cercando di minare la scienza. Il presidente Trump ha talvolta sostenuto che gli scienziati sono impegnati in una bufala mondiale per ingannare il pubblico, o che il riscaldamento globale è stato inventato dalla Cina per disabilitare l’industria americana. Le argomentazioni dei negazionisti del clima sono diventate così tese che persino le compagnie petrolifere e carbonifere hanno preso pubblicamente le distanze, anche se alcuni contribuiscono ancora a finanziare le campagne dei politici che sposano tali opinioni.

Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici o riscaldamento globale? Sappiamo la differenza? – – CC0, public domain, royalty free

Parte seconda : Cosa potrebbe succedere? In che guaio ci troviamo?

Grossi guai. Nei prossimi 25 o 30 anni, dicono gli scienziati, è probabile che il clima si riscaldi gradualmente, con un tempo più estremo. Le barriere coralline e altri habitat sensibili stanno già iniziando a morire. A lungo termine, se le emissioni aumentano senza controllo, gli scienziati temono effetti climatici così gravi da destabilizzare i governi, produrre ondate di rifugiati, precipitare la sesta estinzione di massa di piante e animali nella storia della Terra, e sciogliere le calotte polari, facendo sì che i mari si innalzino abbastanza da inondare la maggior parte delle città costiere del mondo. Le emissioni che creano questi rischi si stanno verificando ora, sollevando profondi interrogativi morali per la nostra generazione.

Quanto dovrei preoccuparmi ? Il cambiamento climatico mi riguarda direttamente? Sei abbastanza ricco da proteggere la tua famiglia?

La semplice realtà è che le persone ne stanno già subendo gli effetti, che lo sappiano o meno. A causa dell’innalzamento del livello del mare, ad esempio, durante l’uragano Sandy sono stati inondati circa 83.000 abitanti di New York e del New Jersey in più rispetto a quanto sarebbe avvenuto in un clima stabile, secondo i calcoli degli scienziati. Decine di migliaia di persone stanno già morendo a causa delle ondate di calore aggravate dal riscaldamento globale. I flussi di rifugiati che hanno destabilizzato la politica in tutto il mondo sono stati in parte ricondotti al cambiamento climatico. Naturalmente, come per quasi tutti gli altri problemi sociali, i poveri saranno i primi e i più colpiti.

Quanto aumenteranno i mari?

La vera domanda è quanto velocemente. L’oceano ha accelerato e ora sta salendo a un ritmo di circa un metro per secolo, costringendo i governi e i proprietari di immobili a spendere decine di miliardi di dollari per combattere l’erosione costiera. Ma se questo tasso continuasse, sarebbe probabilmente gestibile, dicono gli esperti.

Il rischio è che il tasso aumenti ancora di più. Gli scienziati che studiano la storia della Terra dicono che le acque potrebbero aumentare di un piede per decennio in uno scenario peggiore, anche se sembra improbabile. Molti esperti ritengono che anche se le emissioni si fermassero domani, un innalzamento di 15 o 20 piedi del livello del mare è già inevitabile, sufficiente per inondare molte città a meno che non si spendano trilioni di dollari per proteggerle. Non è chiaro quanto tempo ci vorrà. Ma se le emissioni continueranno a crescere rapidamente, l’innalzamento finale potrebbe essere di 80 o 100 piedi.

Il clima recente è legato ai cambiamenti climatici?

In parte sì. Gli scienziati hanno pubblicato prove evidenti che il clima caldo sta rendendo le ondate di calore più frequenti e intense. Sta anche causando tempeste di pioggia più pesanti, e le inondazioni costiere stanno peggiorando con l’aumento degli oceani a causa delle emissioni umane. Il riscaldamento globale ha intensificato le siccità in regioni come il Medio Oriente, e potrebbe aver rafforzato una recente siccità in California.

In molti altri casi, però – gli uragani, ad esempio – il legame con il riscaldamento globale per particolari tendenze è incerto o controverso. Gli scienziati stanno gradualmente migliorando la loro comprensione man mano che le analisi computerizzate del clima diventano sempre più potenti.

Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici o riscaldamento globale? Sappiamo la differenza? – – CC0, public domain, royalty free

Parte terza : Cosa possiamo fare? Ci sono soluzioni realistiche al problema?

Sì, ma le risposte stanno arrivando troppo lentamente. La società ha rimandato l’azione per così tanto tempo che i rischi sono ormai gravi, dicono gli scienziati. Ma finché ci sono ancora combustibili fossili incombusti nel terreno, non è troppo tardi per agire. Il riscaldamento rallenterà a un ritmo potenzialmente gestibile solo quando le emissioni umane saranno ridotte a zero. La buona notizia è che ora stanno diminuendo in molti paesi a causa di programmi come gli standard di risparmio di carburante per le automobili, i regolamenti edilizi più severi e i limiti di emissione per le centrali elettriche. Ma gli esperti dicono che la transizione energetica deve accelerare drasticamente per scongiurare i peggiori effetti del cambiamento climatico.

L’energia pulita aiuta o danneggia l’economia?

La crescita dell’occupazione nel settore delle energie rinnovabili è forte. Le fonti energetiche con le più basse emissioni sono le turbine eoliche, i pannelli solari, le dighe idroelettriche e le centrali nucleari. Anche le centrali elettriche a gas naturale producono meno emissioni di quelle a carbone. Convertirsi a queste fonti più pulite può essere un po’ più costoso nel breve periodo, ma alla fine potrebbero ripagarsi evitando i danni climatici e riducendo i problemi di salute associati all’aria sporca. E l’espansione del mercato sta facendo scendere i costi dell’energia rinnovabile così velocemente che alla fine potrebbe battere l’energia sporca solo sul prezzo – lo fa già in alcune aree.

La transizione verso un’energia più pulita produce certamente dei perdenti, come le aziende del carbone, ma crea anche posti di lavoro. L’industria solare negli Stati Uniti impiega oggi più del doppio delle persone rispetto all’estrazione del carbone.

Cosa sono le tasse sul carbonio, il carbonio trading e compensazioni di carbonio?

È solo un modo di dire per dare un prezzo all’inquinamento. I gas a effetto serra emessi dall’attività umana sono spesso chiamati in breve “emissioni di carbonio”. Questo perché due dei gas più importanti, l’anidride carbonica e il metano, contengono carbonio. (Alcuni altri inquinanti sono raggruppati nella stessa categoria, anche se in realtà non contengono carbonio). Quando si sente parlare di tasse sul carbonio, di commercio del carbonio e così via, queste sono solo brevi descrizioni di metodi per dare un prezzo alle emissioni, che secondo gli economisti è uno dei passi più importanti che la società potrebbe fare per limitarle.

Il cambiamento climatico sembra così travolgente. Cosa posso fare personalmente al riguardo?

Cominciate a condividere il problema con tanti amici. Gli esperti dicono che il problema può essere risolto solo con un’azione collettiva su larga scala. Interi stati e nazioni devono decidere di ripulire i loro sistemi energetici, utilizzando ogni strumento disponibile e muovendosi il più velocemente possibile. Quindi la cosa più importante che potete fare è esercitare i vostri diritti di cittadini, parlando e chiedendo un cambiamento.

Potete anche intraprendere un’azione diretta e personale per ridurre la vostra impronta di carbonio in modo semplice che vi farà risparmiare denaro. Potete collegare le perdite nell’isolamento della vostra casa per risparmiare energia, installare un termostato intelligente, passare a lampadine più efficienti, spegnere le luci inutilizzate, percorrere meno chilometri consolidando i viaggi o prendendo i mezzi pubblici, sprecare meno cibo e mangiare meno carne.

Facendo uno o due viaggi in aereo in meno all’anno si può risparmiare tanto in emissioni quanto tutte le altre azioni messe insieme. Se volete essere all’avanguardia, potete considerare l’acquisto di un’auto elettrica o ibrida o l’installazione di pannelli solari sul tetto. Se il vostro stato ha un mercato dell’elettricità competitivo, potreste essere in grado di acquistare il 100% di energia verde.

Le aziende leader, compresi i grandi produttori come le case automobilistiche, stanno iniziando a richiedere energia pulita per le loro attività. Potete prestare attenzione alle politiche aziendali, sostenere le aziende che prendono l’iniziativa e far sapere agli altri che vi aspettate che facciano meglio.

Questi passi personali possono essere piccoli nello schema delle cose, ma possono aumentare la vostra consapevolezza del problema – e la consapevolezza delle persone che vi circondano. Infatti, discutere di questo problema con i vostri amici e la vostra famiglia è una delle cose più significative che potete fare.

Qui c’è lo speciale integrale del New York Times

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup