Back

Bussana Vecchia, risorta grazie all’arte, minacciata dalla burocrazia

Bussana Vecchia. Un borgo reso fantasma da un terremoto, rinato grazie a una comunità di artisti venuti da tutta Europa e ora minacciato dalla burocrazia.

Le tante vite di Bussana Vecchia

Bussana Vecchia è una frazione di Sanremo, situata a circa 8 chilometri dalla città dei fiori, su una collina che sovrasta la costa ligure. Distrutta nel 1887 da un violentissimo terremoto, come in tante altre storie di cui abbiamo parlato, fu abbandonata dai superstiti, che scelsero di spostarsi di circa tre chilometri a valle per rifondare il paese, che oggi porta il nome di Bussana Nuova. Il vecchio abitato è rimasto inabitato fino agli Sessanta del Ventesimo secolo, quando una variegata comunità di artisti italiani e stranieri decise di stabilirvisi e ripopolarla. Negli ultimi Bussano Vecchia è diventata meta di un turismo alternativo che le ha reso nuova vitalità.

La rinascita

Tutto ha inizio negli anni Sessanta con la scelta singolare e coraggiosa del ceramista torinese Clizia. Questi decise di trasferire il suo laboratorio artigiano nel borgo allora fantasma di Bussano Vecchia, riuscendo a coinvolgere provenienti da tutta Europa, attirati dal fascino spettrale delle rovine e dalla bellezza naturale del luogo e dei dintorni. Da quel momento è stato un lento crescendo di arrivi. Sono sorte piccole botteghe, mostre permanenti, laboratori artigiani e ovviamente osterie e luoghi dove pernottare.

Poi, negli ultimi il flusso turistico si è notevolmente accresciuto. Molte bettole sono diventate dei rinomati B&B, così come molti laboratori artigiani oggi sono conosciuti come prestigiosi botteghe d’arte. Ma il segreto di Bussana Vecchia è aver accolto il progresso senza alterare l’atmosfera caratteristica del passato. Piatti tipici, cultura locale e soprattutto l’arte del posto sono gli ingredienti prelibati del turismo intelligente e sostenibile che il borgo “recuperato” di Bussana Vecchia offre ai visitatori. Di grande interesse per i turisti è anche la chiesa di Sant’Egidio, semidistrutta dal terremoto ma recante il campanile ancora intatto. Nei pressi vi si trovano anche i resti di antica villa romana risalente al I-II secolo d.C.

La guerra (persa) con la burocrazia

Nella storia di Bussana Vecchia trova spazio anche un’annosa diatriba burocratica sulla proprietà dei ruderi e dei terreni occupati negli anni Sessanta del secolo scorso da coloro che ripopolarono il borgo abbandonato. “Questa strada – racconta Luisa Bistolfi indicando il camminamento – l’abbiamo sgomberata noi, era un cumulo di macerie. E questi ponti, ponticelli, stradine, li abbiamo fatti noi. È il nostro sogno”. La lunga battaglia è passata per il TAR, per il Consiglio di Stato, fino ad arrivare alla conclusione nel 1999, quando Giovanna Melandri, l’allora Ministero dei Beni Culturali, dichiara le proprietà in oggetto “patrimonio storico indisponibile”. Una mannaia per chi auspicava il riconoscimento di usucapione. Il colpo di grazia nel 2017, quando sono arrivate le richieste di indennizzo tutto il periodo di occupazione.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup