Back

Bosa: arte, architettura e bellissime spiagge!

Bosa, un antico borgo fluviale sardo, la cui storia passa per i Fenici, i Romani, fino all’epoca medievale, che le ha dato la forma attuale. Arte, architettura e bellissime spiagge. Assolutamente da visitare!

Le antiche origini di Bosa

Bosa si trova sulla costa occidentale della Sardegna, adagiata su entrambe le sponde del Temo, l’unico fiume navigabile dell’isola italiana. Fondata dai Fenici, Bosa è cresciuta durante l’epoca romana. Nel medioevo fu invasa più volte dai pirati arabi finché, nel XII secolo, i Malaspina costruirono un castello in cima alla collina. Mossa che si rivelò fondamentale per la difesa della città. Le abitazioni hanno la caratteristica forma allungata in altezza. Fiancheggiano entrambe le sponde del fiume, un tratto del quale, chiamato “Sas Conzas”, è costituito da costruzioni un tempo adibite a concerie. Queste concerie un tempo producevano pellami pregiati che sarebbero poi stati esportati in tutta Europa.

I mille colori del borgo

Una sequenza di incantevoli casette colorate arriva fino al colle di Serravalle. Qui vi si trovano  i ruderi di un antichissimo castello, fatto costruire dai Malaspina intorno all’inizio del XII secolo. Da qui si gode di una favolosa vista su mare, fiume, montagne e pianure. Queste ultime sono in gran parte coltivate a frutta. Vivere il cuore della città, vuol dire entrare in un labirinto di strade medievali. Uno scenario suggestivo che testimonia il ricco e antico patrimonio di questo luogo. Il visitatore troverà scale in pietra, passerelle acciottolate e facciate dipinte in allegre tonalità pastello che evocano immagini di un’altra epoca di tanto tempo fa.

All’interno delle mura del castello, i visitatori troveranno una cappella del XIV secolo. Questa, chiamata Regnos Altos, presenta alcuni dei più importanti affreschi medievali della Sardegna, scoperti casualmente durante un recente restauro. Proseguendo a piedi, o se si preferisce, in barca, si arriva alla chiesa romanica di San Pietro, risalente circa alla metà del XII secolo. La chiesa si trova in un luogo idilliaco, situata tra un vecchio uliveto con un’ampia vista sul paese e sul paesaggio collinare. L’abside della chiesa reca una pietra con iscrizione risalente all’epoca romana, incastonata nella parte inferiore della pietra grezza. Un elemento suggestivo che testimonia come l’epoca medievale sia “seduta” culturalmente e anche architettonicamente sul glorioso passato latino.

Camminando invece per circa una mezz’ora in direzione del mare, si arriva alla spiaggia di Bosa Marina. Un luogo ideale per ammirare il tramonto, con il cielo che cambia colore mostrando via via sfumature di rosa e arancione. Più avanti, lungo la costa, si incontrano molte bellissime spiagge. Alcune con spettacolari sculture calcaree, altre con nicchie e altre invase dalla vegetazione.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup