Back

Borgo di Rivarossa, il Piemonte dimenticato

Borgo di Rivarossa, piccolo borgo piemontese abbandonato dalla metà del secolo scorso, oggi metà per escursionisti anche grazie all’intervento del CAI.

Borgo di Rivarossa, gioiello del Piemonte

Piemonte, Provincia di Alessandria. Nel territorio del comune di Borghetto di Borbera, sopra la famosa gola fluviale conosciuta come le strette di Pertuso, si trova il piccolo borgo di Rivarossa. Abbandonato dalla metà del secolo scorso dopo il boom economico, difficile da raggiungere, il borgo consta di poche abitazioni diroccate. La natura selvaggia che si sta riprendendo quello che l’uomo ha costruito. Unico segno di vita, un edificio recuperato dal CAI, oggi adibito a rifugio.

Il borgo oggi

Il borgo di Rivarossa è raggiungibile a piedi dopo un lungo percorso in salita, a partire dalla località le Baracche, nei pressi del paese di Pertuso, situato lungo la provinciale 140, che attraversa la Val Borbera. I pochi edifici sono pericolanti e invasi dalla vegetazione. Tra questi vi è un ampio spazio verde che consente al visitatore di riposarsi e godersi con calma la struggente solitudine di questo luogo sperduto. Un antico pozzo è l’unica struttura ancora abbastanza conservata. Una caratteristica di questo borgo è la vista di cui può godere il visitatore. Sino dal sentiero da percorrere per giungere all’antico abitato, che guarda sulle strette del Pertuso, cosi come una volta raggiunto il borgo, dove da più angolazioni è possibile spaziare con lo sguardo sulla vallata sottostante, costellata di piccoli paesini e borghi caratteristici.

L’intervento del CAI

Foto: Pampuco

Ma in tutto questo abbandono si staglia un segno di vita recente. Uno degli edifici, infatti, risulta ristrutturato. Si tratta di una casa con annessa una stalla. Nel 2006 il CAI di Novi Ligure, assieme alla Comunità Montana Valle Borbera e Valle Spinti ha preso in carico questo rudere e lo ha ristrutturato, trasformandolo in un bivacco per visitatori e amanti dell’escursionismo. Il lavoro di recupero risulta molto accurato. Il visitatore è accolto dal notevole comfort degli interni in pietra, dell’arredamento in legno e dalla presenza rassicurante di un camino e di comodi divanetti. Inoltre, nel rifugio si trova una dettagliata cartina di tutti i sentieri della zona.

La chiesetta della Madonna di Rivarossa

Foto: Pampuco

A poche centinaia di metri dal borgo, si trova la chiesetta abbandonata della Madonna di Rivarossa. La chiesa era funzionale al borgo anche se il territorio dove sorge non appartiene al comune di Borghetto di Borbero bensì a quello di Cantalupo Ligure. L’interno risulta relativamente curato. Vi si trova una statua della Madonna e alcuni affreschi di autore incerto ma di notevole rilievo artistico.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup