Back
Bonus vacanze

Bonus vacanze ed ecocampeggi: consigli di turismo lento dal low cost ai glamping

Il bonus vacanze per riattivare l’economia del settore turistico. E, dopo lo shock da pandemia, è necessario pensare a delle ferie nel segno sostenibilità. Natura e tenda richiamano, anche quest’anno, il visitatore ecofriendly. Una proposta low, per il prezzo, e slow, per l’impatto ambientale.

Il bonus vacanze messo a disposizione dal Decreto Rilancio, spendibile dal 1 luglio al 31 dicembre 2020, consente di valutare tante soluzioni: villaggi turistici, agriturismi, bed&breakfast e campeggi. Il contributo, destinato a nuclei familiari con un reddito al di sotto dei 40mila euro, difatti, è una buona opportunità di poter andare in vacanza in modo pulito e leggero. Per gli amanti delle full-immersion in contesti naturali, il campeggio tiene ancora banco. Meglio ancora se si tratta di un ecocampeggio.

Come riconoscere un ecocampeggio certificato: qualche indicazione

Come riconoscere le strutture certificate come ecocampeggi? Ci sono vari requisiti. In primis, gli stabilimenti devono essere realizzati con materiali sostenibili e locali, o poco impattanti per l’ambiente. Legno, pietre, fango o paglia, purché rispettino la biodiversità. È necessario, nemmeno a dirlo, un’area o un sistema pensato per la raccolta differenziata. Deve poi essere fondamentale il ricorso a fonti rinnovabili, come l’acqua piovana per il sistema idrico. 

Il visitatore può usufruire di un orto biologico, per i prodotti da offrire a tavola, o attivare e proporre attività collaterali all’agricoltura sostenibile, con workshop dedicati, eventi destinati alla conoscenza e alla sensibilizzazione di un modo buono e sano di mangiare. L’ecocampeggio, in genere, offre la possibilità di conoscere il territorio con pacchetti o attività derivate da un turismo di prossimità. Si trovano così percorsi di trekking, facilmente raggiungibili a piedi, o con mezzi di mobilità dolce, magari e-bike, alla scoperta di flora e fauna locale, o di bellezze naturalistiche circostanti. Gli eco- campeggi, di norma, sono certificati dal marchio Ecolabel o segnalati dal WWF o Legambiente.

Alcune idee per usare il bonus vacanze?

L’Italia urla turismo, con la misura del bonus vacanze, e le fa eco la sostenibilità. Per questi villaggi, l’energia e le risorse rinnovabili diventano un imperativo. Elemento fondante è l’economia circolare: il riuso studiato dei rifiuti. Ma non solo. Anche l’uso ponderato delle fonti naturali è un requisito irrinunciabile. In Toscana ci sono acqua calda e luce, elementi sapientemente riconvertiti con la presenza del sole, nell’ecocampeggio naturista di Sasso Corbo. Un po’ più su, nella parte occidentale del Friuli Venezia Giulia, nella provincia di Pordenone, troviamo il Tree- Village a Claut. L’architettura e la cucina stagionale caratterizzano quest’area del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. Un villaggio interamente costruito con case sospese sugli alberi tutto made in Italy.  L’auto, si può parcheggiare definitivamente, perché il Parco è completamente accessibile senza auto. Il food e l’architettura sono all’insegna del bio. Il sistema di consumo energetico è basso, come anche il residuo dei rifiuti.  

Foto di archivio di chulmin park da Pixabay

Con immediato affaccio sulla spiaggia di Lacone, presso l’Isola d’Elba, c’è il camping Tallinucci. La struttura ha risposto alle proposte innovative e all’insegna del rispetto della natura. Difatti, al Tallinucci, i servizi igienici funzionano con un impianto solare termico per l’acqua calda. Per le famiglie e i turisti  sono previste attività agricole, tra vitigni autoctoni e olivicoltura. Sulla stessa falsariga, il villaggio ecologico di Granara, in provincia di Parma.  Qui, si po’ campeggiare vicino alle case e approfittare o dei servizi del Granaio o delle docce solari e dei compost-toilet.

Persino l’isola della Sardegna ha lanciato la sua proposta con il campeggio Porto Sosàlinos, con la presenza di bio-strutture in legno e pietra, pannelli solari che riutilizzano le acque di scarico depurate. E se si è a digiuno delle materie su cui si sostiene l’ecocampeggio, la formazione, nel Camping  Jesolo International, è nelle attività formative tutte sorrette dal perno dell’ecologica. Emissioni di CO2 pari a zero e nessuna presenza di carta stampata con i soliti depliant e cataloghi.

Il Glamping, quando il campeggio è di lusso

Su e giù per l’Italia, il turismo sostenibile, diventa immediatamente esperienziale e di tendenza con il glamping. Si tratta di nuove soluzione di living e pernottamento, senza rinunciare ai comfort di un hotel di lusso. La differenza, però, risiede nella realizzazione delle strutture: sono costruite con materiali di scarto sulla base di progetti funzionali di architettura. La sostenibilità, in questo caso, fa il paio con design. Quindi, ricapitolando, glamour e campeggio, si uniscono in un neologismo che ha come significato: sostenibilità, qualità, design e natura.

Per i molti che pensano ancora che, fare campeggio, è roba da hippie o per soluzioni economiche di famiglie numerose, le lussuose tende de I Canonici di San Marco, rompono una cliché ormai andato. Le yurte veneziane del “glamping”, offrono una proposta di stile. Come anche al Capalbio Glamping: un tappeto di vegetazione, sulla suggestiva spiaggia con vista sull’Argentario. Siamo nella Maremma Toscana, in una posizione generosa per la sua suggestione naturale: di fronte al mare, incorniciato nella macchia mediterranea e confinante con l’Oasi WWF del lago di Burano.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup