Back

Pizzarotti e Bonino insieme in Europa

Elezioni europee. Bonino e Pizzarotti dicono no al PD di Zingaretti e convergono in un progetto europeista e anti sovranista, che in Europa sarà schierato con i liberali dell’ALDE.

La distanza dal PD zingarettiano

“Faccia la sua partita con la sinistra, noi faremo la nostra”, dice la storica esponente radicale rivolta al neo segretario del Partito Democratico”, che sintetizza la scelta affermando che “abbiamo target diversi”. Emma Bonino rimarca le distanze di +Europa con questo PD, che apre alla sinistra massimalista per “allargare il campo”, rischiando però di imbarcare molto euroscetticismo mimetizzato. Bonino sembra anche preoccupata dalla timidezza del PD zingarettiano sulle questioni europee, imposta dal desiderio di mantenere buoni rapporti col M5S. Condizione che impedirebbe un vero slancio europeista da contrapporre all’antieuropeismo praticato da entrambe le forze di governo, e non solo dal cavalier servente di Orban, Matteo Salvini. Chiare le sue parole su questo punto: “faremo liste autonome aperte a personalità e movimenti con cui condividiamo le cose fondamentali sull’Europa e la voglia di sfidare Di Maio e Salvini”.

L’alleanza con Italia Comune di Pizzarotti

Su questo Emma Bonino non ha dubbi: sarà “una bella novità” l’accordo con Italia Comune, la formazione del sindaco di Parma meglio conosciuta anche come “partito dei sindaci”. Federico Pizzarotti, dopo essere stato nel 2012 l’apripista della travolgente onda grillina, nel 2013 fu espulso dal Movimento. Nel 2018 ha fondato il suo nuovo soggetto politico allo scopo di portare “l’esperienza e l’approccio concreto degli enti locali nel panorama nazionale”. E dopo aver abbandonato l’idea di allearsi in Europa con i verdi, Pizzarotti saluta entusiasticamente l’accordo con +Europa, sottolineando che “per vincere queste elezioni serve convincere le persone che l’Europa rappresenta un valore aggiunto. A chi auspica di tornare alla lira per tornare padroni del proprio destino dico che così si torna padroni soltanto della propria povertà».

L’alleanza con i liberali di ALDE.

Dunque, europeismo prima di tutto. Ed è proprio questa posizione a spingere +Europa e Italia Comune a presentarsi in Europa “con un simbolo unico” con i liberali dell’ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici per l’Europa). Fondato nel 2004 e presieduto dal 2009 dal belga Guy Verhofstadt, coi i suoi 78 deputati è il quarto gruppo del Parlamento europeo. Di ispirazione liberale e centrista, l’ALDE è la formazione più europeista presente nell’agone politico europeo. Nelle scorse settimane Guy Verhofstadt è stato al centro di un duro scontro con il nostro governo proprio su questioni riguardanti l’approccio dei gialloverdi nei confronti dell’Unione Europea.

L’obiettivo è quello di costruire un fronte in grado di migliorare il funzionamento dell’Unione Europea, ma anche di difendere le istituzioni comunitarie dall’attacco dell’internazionale sovranista. Cosa che, a quanto pare, non sta riuscendo alle altre grandi famiglie politiche d’Europa, quella socialista e quella popolare.

Mauro Pasquini

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup