Back

Battere la povertà è il primo punto dell’Agenda

Quando si parla di Sviluppo sostenibile facciamo riferimento all’Agenda per lo sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite che fornisce un piano globale per la dignità, la pace e la prosperità delle persone e del pianeta, oggi e in futuro.

Secondo i report periodici che fornisce il Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali dell’ONU,  tre anni dall’attuazione dell’Agenda (2016), i paesi stanno traducendo questa visione condivisa in piani e strategie di sviluppo nazionali. L’Agenda è composta da 17 obiettivi che a loro volta hanno diverse mete da raggiungere.

Il primo obiettivo è : porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque

Mentre la povertà estrema si è notevolmente attenuata dal 1990, permangono sacche delle peggiori forme di povertà. Per porre fine alla povertà sono necessari sistemi universali di protezione sociale volti a salvaguardare tutti gli individui lungo tutto il ciclo di vita. Richiede inoltre misure mirate per ridurre la vulnerabilità alle catastrofi e per affrontare specifiche aree geografiche poco servite all’interno di ciascun paese.

Il tasso di povertà estrema è sceso rapidamente: nel 2013 era un terzo del valore del 1990. L’ultima stima globale indica che nel 2013 l’11 per cento della popolazione mondiale, ovvero 783 milioni di persone, viveva al di sotto della soglia di povertà estrema.

La percentuale dei lavoratori mondiali che vivono con le loro famiglie con meno di 1,90 dollari a persona al giorno è diminuita significativamente negli ultimi due decenni, passando dal 26,9 per cento nel 2000 al 9,2 per cento nel 2017.

Secondo le stime del 2016, solo il 45% della popolazione mondiale era effettivamente coperta da almeno una prestazione di protezione sociale in denaro.

Nel 2017, le perdite economiche attribuite ai disastri sono state stimate a oltre 300 miliardi di dollari. Si tratta di una delle maggiori perdite degli ultimi anni, a causa di tre grandi uragani che hanno colpito gli Stati Uniti d’America e diversi paesi dei Caraibi.

Ecco cosa si prefigge l’obiettivo numero 1

Entro il 2030, sradicare la povertà estrema per tutte le persone ovunque, attualmente misurata come persone che vivono con meno di 1,25 dollari al giorno.

Entro il 2030, dimezzare almeno della metà la percentuale di uomini, donne e bambini di tutte le età che vivono in povertà in tutte le sue dimensioni, secondo le definizioni nazionali

Attuare sistemi e misure di protezione sociale adeguati a livello nazionale per tutti, compresi i pavimenti, e raggiungere entro il 2030 una copertura sostanziale dei poveri e delle persone vulnerabili.

Entro il 2030, garantire che tutti gli uomini e le donne, in particolare i poveri e le persone vulnerabili, abbiano pari diritti alle risorse economiche, nonché l’accesso ai servizi di base, la proprietà e il controllo della terra e di altre forme di proprietà, le eredità, le risorse naturali, le nuove tecnologie appropriate e i servizi finanziari, compresa la microfinanza

Entro il 2030, costruire la resilienza dei poveri e di coloro che si trovano in situazioni vulnerabili e ridurre la loro esposizione e vulnerabilità agli eventi estremi legati al clima e ad altri shock e disastri economici, sociali e ambientali.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup