Back

Clamoroso. L’Arabia Saudita verso le energie rinnovabili?

Arabia Saudita verso un iniziale abbandono della sua dipendenza dal petrolio. Una svolta clamorosa per il paese alla guida dell’OPEC. Ecco tutti i particolari.

Il primo parco eolico saudita

L’Arabia Saudita è nota sulla scena mondiale per essere una potenza esportatrice di petrolio. Ora ha realizzato il suo primo parco eolico. Si chiama Dumat al-Jandal. È situato a circa 900 chilometri a nord di Riyadh, nella regione di Al-Jouf. Si tratta di un’opera impressionante, per dimensioni e progettualità. È collegato alla rete con 99 aerogeneratori. Ogni aerogeneratore ha un’altezza del mozzo di 130 metri e un diametro del rotore di 150 metri. È in grado di produrre 4,2 MW di potenza per turbina. Ciò aggiunge immette nella rete fino a 400 megawatt di energia, con la quale vengono alimentate più di 70.000 abitazioni.

L’inizio di una svolta green epocale

Un buon primo passo in una direzione green. Una svolta che farà risparmiare fino a 988.000 tonnellate di CO₂ all’anno. La realizzazione del parco eolico fa parte di Vision 2030 del regno: un mega progetto di riforma energetica volto a diversificare l’economia e ad allontanare l’Arabia Saudita dalla sua dipendenza dal petrolio. La struttura è stata sviluppata da un gruppo guidato da EDF Renewables e Masdar, due delle principali società mondiali di energia rinnovabile. Secondo Al Arabiya ha creato più di 600 posti di lavoro durante la fase di costruzione.

L’impatto positivo sull’occupazione

Si prevede che lo sviluppo del settore delle energie rinnovabili in Arabia Saudita sarà una manna per il lavoro. È calcolato che potrebbe creare fino a 750.000 posti di lavoro nel prossimo decennio. Il Regno infatti punta a generare il 7% della sua produzione totale di elettricità da fonti rinnovabili entro il 2030.

Farm fornirà elettricità in base a un contratto di acquisto di energia della durata di 20 anni con la Saudi Power Procurement Company, una consociata della Saudi Electricity Company (SEC), la società saudita di produzione e distribuzione di energia. I media locali hanno riferito che la tariffa della struttura di 21,3 dollari per megawattora (MWh) è stata ridotta a 19,9 dollari.

Il 2030 come orizzonte anche per l’Arabia Saudita

Secondo il King Abdullah City for Atomic and Renewable Energy, il programma di energia rinnovabile dell’Arabia Saudita mira a contribuire a un futuro sostenibile, preservare le risorse di combustibili fossili non rinnovabili e salvaguardare la leadership energetica internazionale del Regno. In questo modo, il programma mira a garantire una maggiore stabilità del mercato energetico globale a lungo termine. Entro il 2030 sono previsti progetti di energia rinnovabile, tra cui eolico e solare, in più di 35 parchi in tutta l’Arabia Saudita.

La realizzazione del parco eolico è la prima indicazione che l’Arabia Saudita è determinata a realizzare la sua Vision 2030. È particolarmente interessante vedere il paese guida dell’OPEC allontanarsi dai combustibili fossili. Questo suscita la speranza che l’OPEC, che fornisce ancora il 79% del fabbisogno energetico mondiale, possa finalmente fare propria la saggezza della scelta delle rinnovabili.

Tradotto dall’originale su Impakter.com, scritto da Justin Meacock.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup