Back
App immuni contact tracing

App Immuni: come funziona il salva-contagio da Covid-19

Un’applicazione come mezzo, e in parte speranza, di contenimento del Coronavirus. Per avviare l’Italia a una parziale normalità, nella consapevolezza di prescrizioni da rispettare e limitazioni in quelle che prima erano operazioni di routine. L’app Immuni, realizzata tecnicamente dalla Bending Spoons, è uno degli strumenti principali con cui il governo, insieme alla task force di esperti, punta a limitare la circolazione di Covid-19. Una tappa cruciale per la ormai ben nota Fase 2 che inizierà, salvo ulteriori slittamenti, il 4 maggio.

L’importanza di scaricare Immuni

L’app sarà disponibile nei prossimi giorni, gratuitamente, in tutti gli store, scaricabile su base volontaria. Ma sul tema è scattato l’avvertimento: per essere efficace occorre che tutti l’abbiano installata sul proprio smartphone. Al di sotto del 70%, infatti, non ci sarebbe alcun risultato. Con il conseguente rischio di vanificare qualsiasi sforzo di ritorno alla normalità.

Anche per questo motivo si sta valutando una sorta di incentivo al download: chi non scaricherà l’app potrebbe essere sottoposto a ulteriori limitazioni negli spostamenti. Un tentativo per sensibilizzare soprattutto i più giovani all’impiego dello strumento, che potrebbe determinarsi come un ‘salvavita’ per migliaia di italiani.

Coronavirus mascherina

Foto di Tumisu da Pixabay

A cosa serve l’app

L’obiettivo dell’app Immuni è, teoricamente, molto semplice: tracciare gli spostamenti tra persone per individuare l’eventuale contatto con persone infettate e far scattare subito le misure di isolamento per stoppare ulteriori contagi. Gli epidemiologi sono infatti concordi su un punto: dalle prossime settimane il virus può essere contrastato, seguendo alcune regole. Come è stato spiegato più volte dai componenti del comitato tecnico scientifico che supporta il governo, è necessario tenere l’R0 (l’indice di contagio) sotto la soglia di 1. In pratica ogni persona non deve contagiare, in media, più di un’altra persona. Altrimenti riprende a salire la curva epidemica.

La struttura dell’app Immuni prevede due funzioni: la prima è il diario clinico, ossia l’annotazione di eventuali sintomi associabili al Covid-19; la seconda è il contact tracing, la tecnologia attivata attraverso bluetooth che registra i contatti avuti tra le persone. Quindi, nel caso in cui un soggetto risultasse positivo, mediante il sistema previsto dall’app e coordinato dalle autorità sanitarie, una notifica avverte la persona che ha avuto contatti, per un determinato numero di minuti, con un soggetto positivo.

La valutazione è di tipo qualitativo: l’algoritmo elabora una soglia di pericolo effettivamente raggiunta (vicinanza, tempo di contatto). A quel punto scatta il protocollo sanitario: immediato isolamento, informazioni ai numeri di emergenza ed eventuale tampone per verificare la positività.

L’app Immuni e la privacy

Il dibattito si è molto orientato anche alla privacy. Tuttavia, l’app Immuni è stata elaborata in conformità con il sistema PEPP-PT: come gli altri sistemi per il tracciamento, prevede l’uso del bluetooth, ma non chiede l’uso del Gps, proteggendo maggiormente la privacy perché rende anonimi i contatti. Il tema dei diritti personali è stato quindi superato con un approccio tecnologico specifico.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup