Back

L’Action Manager per gli Sdg: benefici per trilioni di dollari

Un nuovo strumento online per cogliere tutte le opportunità dello sviluppo sostenibile. Dal gennaio 2020, infatti, sarà a disposizione in cinque lingue (inglese, francese, italiano, portoghese e spagnolo) l’Sdg Action Manager, che avrà un compito fondamentale: aiutare le aziende a costruire un mondo migliore, misurando i loro progressi sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg).

Rivoluzione Sdg

Questa figura di “consulente web” avrà scopo anche molto pratico: aumentare gli introiti nei bilanci aziendali. Tanto per fare un esempio: nei settori cibo e agricoltura, città, energia e materiali, salute e benessere si può aumentare la ricchezza fino a un totale di 12 trilioni di dollari. Una gigantesca opportunità che porta con sé un ulteriore vantaggio: migliorare le condizioni del pianeta, sotto ogni punto di vista.

Impakter.com racconta questa piccola grande rivoluzione, realizzata con il supporto del B Lab: “Molti degli Sdg sono focalizzati sulla salute del nostro pianeta, ma altri obiettivi affrontano anche l’aumento della disuguaglianza, della povertà e la minaccia alla pace nel mondo. Quindi toccano questioni che richiedono alle imprese di ripensare i loro approcci alla generazione di profitti”, si legge nell’articolo di Impakter.com.

I 17 obiettivi fissati dall’Onu

Cosa farà l’Action Manager

“Senza un’azione sul mondo imprenditoriale, non è possibile raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”, ha evidenziato  Laura Velez Villa di B Lab, che sta supervisionando la collaborazione con il Global compact delle Nazioni Unite (Ungc). Ci sono molti benefici: una visione chiara delle operazioni, la catena di approvvigionamento e il modello di business creano un impatto positivo. E ci sono altri risultati come l’azione e i progressi per il raggiungimento degli Sdg, e la concentrazione degli gli sforzi aziendali per far collaborare al meglio i lavoratori. Inoltre, le imprese che faranno ricorso all’Action manager potranno avere una visione completa sugli stakeholder, con uno sguardo più mirato alle prestazioni relative allo sviluppo sostenibile.

“Ci restano solo 10 anni per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile – ha ricordato Velez Villa – con un’iniziativa globale per creare prosperità condivisa e duratura per tutte le persone. Questa è davvero una responsabilità collettiva”. “Bisogna considerare – ha poi concluso l’esponente del B Lab – su quali obiettivi un’azienda è pronta a intraprendere azioni significative nel prossimo decennio. E devono essere obiettivi ambiziosi, portati avanti con azioni imprenditoriali altrettanto coraggiose”. Insomma, anno nuovo business nuovi. E sostenibili.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup