Back
Acqua inondazioni

Acqua: emergenza tra inondazioni e assenza (anche per l’igiene personale)

La necessità di salvaguardare ogni goccia d’acqua, come stella polare dell’azione politica. Per evitare la catastrofe, ambientale, sanitaria e quindi economica. Oltre due miliardi di persone vivono in Paesi caratterizzati da un forte stress idrico. Mentre circa quattro miliardi di persone affrontano una grave carenza di acqua per almeno un mese nel corso dell’anno. Inoltre, entro il 2050, la domanda mondiale di acqua dolce sarà superiore del 20-30% rispetto a oggi: e serve garantirla. L’organizzazione meteorologica mondiale (Omm) ha diffuso dei dati che fotografano alla perfezione l’entità del problema. Con la richiesta di un impegno concreto, fin da subito. 

La direzione è inevitabile e intreccia la questione del cambiamento climatico: l’aumento dei livelli delle acque produce la conseguenza di mettere a repentaglio intere zone costiere. Ma c’è un ulteriore problema: miliardi di persone non hanno a disposizione l’acqua per l’igiene personale quotidiana. Un’annotazione che arriva proprio nei giorni in cui si moltiplicano gli appelli al lavaggio delle mani come una delle principali armi di prevenzione dal Coronavirus.

Alluvioni e siccità

Foto di form PxHere (https://pxhere.com/it/photo/1026754)

L’acqua è sempre protagonista della nostra vita e anche delle emergenze: sia nei casi in cui è “troppa” come inondazioni e alluvioni, sia nelle situazioni in cui è mancante, come la siccità. In questo quadro c’è un’evidenza: i ghiacciai più importanti si stanno sciogliendo da oltre tre decenni, portando a un aumento dei pericoli a breve termine. Su tutte frane e valanghe. Questo significa una riduzione a lungo termine della sicurezza idrica per le generazioni future. Inoltre, sottolinea l’Omm “una percentuale molto maggiore delle precipitazioni annuali sta cadendo in eventi estremi invece di diffondersi uniformemente durante tutto l’anno. Così aumenta il rischio di inondazioni improvvise, uno dei pericoli naturali più mortali”.

Lo squilibrio delle risorse idriche ha un impatto anche sul sistema economico, in primis il settore agricolo. “La sicurezza alimentare si è notevolmente deteriorata nel 2019 in alcuni paesi del Grande Corno d’Africa per eventi meteorologici estremi, conflitti e violenze”, sottolinea ancora l’Organizzazione. E in quella regione, a corollario di questa emergenza, si è verificata l’invasione di locuste.

L’appello dell’Omm

Per questo l’impegno è orientato alla razionalizzazione delle risorse idriche. Le sfida dello sviluppo sostenibile, infatti, passa proprio per l’attenzione allo spreco di acqua. L’Omm ha perciò sollecitato le Istituzioni nazionali e internazionali a impegnarsi su questo fronte. “Vediamo gli effetti del cambiamento climatico principalmente attraverso l’acqua: più inondazioni, più siccità, più inquinamento. Proprio come i virus, questi shock climatici e legati all’acqua non rispettano la natura”, ha affermato il segretario generale dell’Omm, Petteri Taalas. 

“I cambiamenti nella distribuzione globale delle precipitazioni – ha aggiunto il numero uno dell’organizzazione – stanno avendo un impatto notevole in molti Paesi. I livelli del mare stanno aumentando a un ritmo crescente, trainati dallo scioglimento dei più grandi ghiacciai, come in Groenlandia e Antartide. Ciò sta esponendo le aree costiere e le isole a un maggior rischio di inondazioni e di sommersione delle aree basse”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup