Back

Acqua dalla birra? In Olanda si può

C’è un abbazia dove i rifiuti della fermentazione che servono a produrre birra diventano acqua potabile pura e pulita, grazie ad una combinazione di tecnologia moderna e della natura stessa. Accade in Olanda nell’abbazia di Konninsghoeven a Berkel-Enschot, dove i monaci trappisti hanno iniziato a produrre birra nel 1884. Una produzione che però ha sempre avuto un alto costo ambientale perché ogni ora ora il birrificio produce 15 metri cubi di acqua di scarico.

Un problema al quale si sta mettendo mano grazie appunto alle nuove tecnologie che fanno parte del progetto di ricerca europeo NextGen dedicato a migliorare la gestione delle risorse idriche utilizzate nell’industria e nell’agricoltura.

Oggi la fabbrica di birra produce circa 145.000 ettolitri all’anno – ad un ritmo medio di circa 10.000 bottiglie all’ora.

Fratel Isacco, direttore del birrificio in proposito dice : ” Preghiamo sette volte al giorno. Cominciamo alle 4 del mattino. Ringraziamo Dio per la Creazione, per la sua bellezza e la sua pulizia. Ma, allo stesso tempo, siamo coinvolti in un’attività fortemente inquinante. Il nostro obiettivo è quindi quello di restituire quest’acqua alla natura. Ma per questo, dobbiamo prima purificare le acque di scarico. Il nostro obiettivo finale è quello di trasformare le acque reflue in acqua potabile, in acqua che possiamo bere“.

L’abbazia che trasforma la birra in acqua

L’abbazia ha una serra speciale che può trattare 438 metri cubi di acque reflue al giorno, con l’aiuto di 200 specie di piante diverse e 3.000 tipi di batteri.

István Koller, un consulente dell’ente locale per l’acqua, ha detto: “Quello che stiamo costruendo qui è una specie di residenza di lusso per tutti i tipi di batteri. In modo che possano sentirsi a proprio agio e che facciano il loro lavoro, pulendo l’acqua“.

L’impianto sarà presto in grado di recuperare anche carbonio, azoto e fosforo dalle acque reflue. Gli scienziati vogliono espandere la portata dell’acqua nell’economia circolare e alla fine contribuire a sviluppare nuovi approcci, soluzioni e modelli di business. Jos Frijns, un ingegnere ambientale della KWR Water e coordinatore del progetto NextGen, ha detto: “Vediamo numerose opportunità, per esempio nel riutilizzo dell’acqua, o nel recupero di energia dall’acqua, potrebbe essere il calore o il biogas. Ma anche nel recupero di nutrienti dalle acque reflue“.

L’abbazia che trasforma la birra in acqua

Ci sono 10 casi di studio nel progetto, tra cui una serra gigante a Maasdijk nel Westland, che produce 4,2 milioni di chilogrammi di pomodori da cocktail ogni anno.

La serra di 9,4 ettari si basa molto sulla pioggia come fonte primaria di acqua, invece che sulle acque sotterranee salmastre che sono comuni nei Paesi Bassi. Ma quando non c’è abbastanza pioggia, un sistema di filtraggio e desalinizzazione a circuito chiuso e totalmente sigillato garantisce che le acque reflue vengano pulite e reintrodotte costantemente per alimentare le piante.

I ricercatori dicono che stanno anche esplorando modi per chiudere ulteriormente il ciclo dell’acqua con l’aiuto di sistemi di accumulo delle piogge ispirati alla natura.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup