Back

2018 l’anno peggiore della crisi

Sono passati dieci anni da quando ci hanno annunciato l’inizio di una crisi economico-finanziaria di proporzioni universali. A distanza di un decennio qualla crisi sembra essere titt’altro che superata. I dati economici europei e non solo, lo dimostrano chiaramente ed il 2018 si connota come il peggiore tra gli anni dall’inizio di quel disastro.

Il settore delle azioni

Le azioni europee sono in calo di quasi il 14% : l’incertezza sulla Brexit, le proteste della Francia e le proposte di bilancio dell’Italia sono tra i fattori geopolitici che hanno portato a questa situazione nel Vecchio Continente.

Le aziende che speravano nella magia delle vacanze sono state fortemente deluse da forti perdite proprio alla vigilia di Natale.

L’FTSE 100 di Londra ha chiuso in calo dello 0,6% durante una sessione ridotta prima delle vacanze natalizie, mentre il CAC 40 francese è scivolato dell’1,5%.

Il DAX tedesco e il FTSE MIB italiano non sono stati neanche trattati lunedì 24 dicembre.

Molti indici di benchmark europei sono in calo di due cifre complessive per l’anno. Il CAC della Francia è diminuito del 12,5%, il FTSE 100 del 13,1% e il FTSE MIB italiano del 15,8%.

L’indice DAX tedesco orientato all’esportazione, che è fortemente esposto verso la Cina, è destinato ad avere peggiore risultato, in calo di oltre il 17% finora nel 2018.

Il settore bancario europeo è stato pieno di scandali nel 2018. Il 20 dicembre, i regolatori antitrust dell’Unione europea hanno accusato Deutsche Bank (Germania), Credit Agricole (Francia), Credit Suisse (Svizzera) e un’altra banca del coinvolgimento in un cartello di negoziazione di obbligazioni, secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters.

Le automobili

I produttori di auto stanno lottando per guadagnare grandi fette del mercato delle auto elettriche e affrontare la minaccia delle tariffe degli Stati Uniti.Le aziende tedesche BMW e Volkswagen stanno cercando di incrementare le vendite tra gli scandali in crescita, mentre il Regno Unito ha prodotto 129.228 macchine in meno nei primi 11 mesi del 2018, in calo dell’8,2%.

Come va fuori dall’Europa

Il valore delle azioni negli Stati Uniti ha continuato a calare nella settimana precedente il Natale, in quanto gli investitori stanno affrontando la probabilità di una chiusura prolungata del governo degli Stati Uniti. Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 500 punti a partire dalle 12:30 di lunedì 24, ed ha subito le peggiori perdite del decennio.

Per respingere il panico economico, il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin ha avuto una serie di riunioni con i principali banchieri statunitensi nel fine settimana pre-natalizio, dopo la recente scivolata delle azioni.

 

Eduardo Lubrano

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup