Il Periodo Ideale per l’Anguria: Quando avviare la coltivazione

Forse non tutti avete il pollice verde, eppure se state pensando di sperimentare questa nuova cosa, è bene farlo con tutte le accortezze del caso. Ad esempio, se il vostro sogno è quello di coltivare l’anguria, è bene sapere che si tratta di una pianta molto esigente e per cui serve tanta cura.

Tanto per cominciare è sempre bene preparare il terreno con del composto e del concime, visto che questo frutto ne ha tanto bisogno. Nel caso in cui vogliate che l’anguria sia dolce, il consiglio è quello di curare il terreno con tanto potassio, da unire in caso anche con la cenere.

Detto questo, passiamo a qualcosa di più tecnico: la semina dell’anguria deve cominciare in primavera e nel caso in cui, all’inizio decidiate di farla nel vaso, è sempre meglio mettersi all’opera verso Marzo, mentre se scegliete un campo o un giardino, è meglio il periodo di Aprile o Maggio, cosi da evitare i periodo in cui le temperature sono troppo basse.

A questo punto, si deve procedere con tutti I vari step che serviranno per avere la vostra coltivazione rigogliosa e quindi: 

Pacciamatura: un sistema che non solo permette di fare riscaldare il terreno, ma anche di evitare che il frutto possa poggiarsi sulla terra, aiutandolo ad evitare il marciume e i parassiti.

Potatura: si comincia recidendo il germoglio che si trova in alto sulla pianta, cosi da evitare che possa crescere in larghezza.

Sarchiatura: importantissimo tenere sotto controllo le erbe che crescono attorno e quindi provvedere a zappare, cosi da fare in modo che l’anguria possa crescere in libertà.

Irrigazione: fondamentale non dimenticarsi mai di dare l’acqua all’anguria. Le irrigazioni devono essere frequenti specialmente nella fase di trapianto e germinazione. Per farle crescere serve che il frutto abbia tanta acqua. Infine, mai irrigare poco prima del raccolto.

Fatto questo, arriva il raccolto e anche in questo caso è necessario sapere e conoscere il momento giusto. Un fattore che può aiutarci a scegliere è relativo al colore della buccia dell’anguria stessa: da rugosa si fa decisamente più liscia, quello è il momento giusto.

l’Anguria coltivazione

Lascia un commento