Bancomat, cambia tutto: inseriti nuovi limiti sui prelievi

Bancomat, cambia tutto: inseriti nuovi limiti sui prelievi

La digitalizzazione monetaria sta arrivando, anche se in modo decisamente graduale rispetto ad altri posti, anche in Italia, anche il sistema Bancomat, negli anni, ha subito dei cambiamenti di non poco conto.

Ad avere inciso sono state una serie di regolamentazioni nuove e impattanti non solo sul Bancomat in se, ma anche su tutte le forme di operazione analoghe, comprese: i prelievi che di volta in volta sono sempre più controllati e regolarizzati e i limiti sul contante.

Per capirci meglio, il prelievo dei nostri soldi attraverso il bancomat o i tradizionali ATM, resta un qualcosa di ancora molto diffuso, eppure a differenza del passato, quello che è cambiato sono le imposizioni sui limiti. Al momento non esiste ancora una regola ufficiale, ma tuttavia, le indiscrezioni parlano chiaro: con il passare del tempo, è prevista una riduzione da parte delle banche che hanno intenzione di diminuire sempre di più l’importo giornaliero del contante.

Entrando ancora di più nel particolare, nel corso di questo 2024, non è assurdo pensare che l’importo giornaliero possa scendere fino a 250 euro.

Si tratta di una questione di necessità, gli esperti del settore non hanno infatti nessun dubbio: la riduzione sul prelievo di denaro è legato all’importanza di tenere sempre di più sotto controllo le varie transazioni che si sviluppano con il denaro liquido, transazione che al momento, rispetto a quelle digitali, sono ovviamente più difficili da tracciare. Insomma, è solo un ulteriore modo per essere ancora di più controllati, anche rispetto ai pagamenti che vengono effettuati nel corso della giornata.

E non finisce qua, pare possibile ipotizzare che un limite generico possa essere stabilito anche per i prelievi fatti nel corso di un mese. Al momento è fissato a 10 mila euro, ma non è difficile pensare, che da qui a poco, anche questo possa vedere abbassato e di molto il suo limite.

Lascia un commento