Back
Image Alt

Agosto 2019

Che il personaggio fosse pittoresco era un fatto noto. La biografia racconta bene il profilo politico sopra le righe di Boris Johnson, premier britannico, chiamato a chiudere la vicenda Brexit. Quel che non si poteva immaginare era la modalità con cui vuole portare avanti il progetto dell’abbandono all’Unione Europea: con un No Deal e senza alcun dibattito in Parlamento. Il gesto compiuto dal primo ministro è stato scioccante, in un certo senso: ha disposto, con il beneplacito della Regina Elisabetta, la chiusura dell’House of Common, la Camera dei Comuni. Da un punto di vista procedurale ha attivato il sistema della prorogation, la sospensione dei lavori dell’Aula, fino al 14 ottobre, appena 17 giorni prima della ratifica definitiva sulla Brexit. I parlamentari britannici non potranno discutere, in queste cinque settimane, nelle sedi opportune di una delle decisioni più importanti della vita del Paese: l'addio all'Europa.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup